10 motivi per provare l’addon di Firefox Classic Theme Restorer

Classic Theme Restorer

Classic Theme Restorer è un componente aggiuntivo di Firefox progettato per riportare le caratteristiche e il design che Mozilla ha rimosso quando ha lanciato l’interfaccia Australis con Firefox29. L’estensione si è evoluta nel tempo, e fa molto più che arrotondare gli angoli delle schede. Infatti, fa sempre di più, ma il suo autore ha aggiunto costantemente nuove funzionalità che possono rendere l’addon una scelta interessante anche se piace l’interfaccia Australis e i cambiamenti venuti con essa.

Questa guida analizza dieci motivi, o meglio funzionalità, che Classic Theme Restorer propone e che lo rendono un add-on interessante che gli utenti Firefox dovrebbero provare.

1. Le schede dove le si vuole

C’è chi ha sempre preferito le schede sul fondo e non sulla parte superiore del browser. Il motivo di Mozilla per rimuovere le schede sul fondo è che interrompeva il flusso degli elementi che appartenevano al sito aperto o meno. Tutto si riduce però a come gli utenti preferiscono utilizzare Firefox.

Con Classic Theme Restorer, è possibile scegliere dove visualizzare le schede in Firefox e come esse devono apparire.

 

2. Altre personalizzazioni scheda

Oltre a selezionare dove visualizzare le schede nell’interfaccia del browser, nell’estensione per il browser vi sono opzioni aggiuntive per personalizzare le schede.

  • Impostare la larghezza minima e massima per lenschede nel browser.
  • Definire dove è visualizzato il pulsante Chiudi scheda (o se deve apparire del tutto).
  • Selezionare un design diverso per schede (arrotondate, squadrate, etc).

 

3. Colore e testo nelle schede

È possibile utilizzare Classic Theme Restorer per cambiare l’aspetto generale delle schede in Firefox. L’estensione fornisce opzioni di personalizzazione per schede selezionate, evidenziate, default e non ancora aperte.

Per ciascuna, permette di cambiare il colore di sfondo, il colore del testo, dell’ombreggiatura del testo e lo stile (grassetto o corsivo).

Si può così evidenziare la scheda attiva e contrassegnare le schede da aprire nel browser in un modo speciale che le rende più facile da individuare.

 

4. Pulsanti piccoli

L’opzione per visualizzare pulsanti piccoli sulla barra di navigazione è stata rimossa da Firefox 29 a causa dello stile Australis. È possibile ripristinarli utilizzando questa estensione. L’effetto è che si risparmiano un paio di pixel in altezza.

 

5. Rimuovere le icone dal menu contestuale

Mozilla ha aggiunto qualche tempo fa delle icone al menu contestuale richiamato con un click destro sulle pagine. Mentre su dispositivi touch questo può avere un senso, è superfluo invece sui dispositivi comandati mediante mouse e tastiera.

Utilizzare l’opzione “page context menu” dell’estensione sotto General UI per sostituire di nuovo tutte le icone con delle etichette.

 

6. Cambiamenti nella barra degli indirizzi

Alcune caratteristiche sono state spostate e rimosse dalla barra degli indirizzi di Firefox. L’icona dei segnalibri a forma di stella non viene più visualizzatoa, per esempio. Lo stesso vale per l’icona del feed RSS.

Classic Theme Restorer può:

  • Aggiungere l’icona a forma di stella per gestire i preferiti.
  • Aggiungere l’indicatore per il feed RSS.
  • Rimuovere i pulsanti Stop e Reload dalla barra.

                                                                                   

7. Impostare la posizione della barra di ricerca

Quando si preme F3 o Ctrl-F si apre il modulo di ricerca sulla pagina caricata su Firefox. Per impostazione predefinita, esso viene visualizzato nella parte inferiore. È possibile utilizzare l’estensione per averlo invece nella parte superiore, se si preferisce quella posizione.

 

8. Visualizzare il pulsante Firefox

Il pulsante di Firefox è stato rimosso in Firefox 29 e sostituito con l’icona ‘hamburger’ per il menu principale del programma. È possibile ripristinarlo utilizzando Classic Theme Restorer. È possibile definire una posizione, personalizzandolo nell’aspetto e nelle funzionalità.

 

9. Cambiamenti visivi

Classic Theme Restorer include parecchie opzioni per apportare cambiamenti visivi al browser. Ciò include la rimozione dei colori di sfondo dalle barre degli strumenti, la disabilitazione o abilitazione delle animazioni e l’inversione delle icone.

 

10. Aggiungere “Apri in finestra anonima” al menu contestuale dei segnalibri

Questa funzione aggiunge una nuova voce al menu contestuale richiamato con un click destro su un segnalibro. Si può usarlo per lanciare il sito preferito in una finestra privata.

 

Classic Theme Restorer
Developer: Aris
Price: Free

Add Comment