Windows 10 Update: cosa fa e se è utile.

Windows 10 aggiornamento

Windows 10 non solo porta un sacco di funzioni nuove, ha anche cambiato di nuovo le meccaniche interne di come funziona il tutto completamente. Alcune cose sono state ereditate da Windows 8.1, ma certe sono state drasticamente cambiate proprio nella loro natura. E’ bene dire che alcuni di questi cambiamenti sono stati ottimizzati per certe situazioni che però la Microsoft non ha spiegato veramente bene. Non temete: ci siamo noi che possiamo spiegarvi cosa è necessario fare con queste funzioni. Oggi vi parliamo degli aggiornamenti di Windows 10.

Cominciamo col dire che Windows 10 prima di tutto ha reso gli aggiornamenti automatici obbligatori per gli utenti Home. Ovvero, non potremo mai disinserire gli aggiornamenti in qualsiasi momento. Il modo in cui vengono distribuiti è leggermente diverso dalle altre edizioni, con un sistema che ricorda di più i cellulari ed un installazione “Al volo” che può richiedere minori riavvii e necessità di spegnere e riaccendere il PC per completare le operazioni d’aggiornamento.

Fra le cose aggiunte inoltre Windows 10 può limitare il consumo di dati e il download degli aggiornamenti se gli specifichiamo che la connessione nel quale siamo in funzione è su una tariffa a Gigabyte. Per questo motivo abbiamo bisogno che il sistema operativo non i derubi limitando gli aggiornamenti e non consumandoci l’abbonamento. La funzione è al momento rilegata al Wifi e può essere trovata sotto le opzioni Wifi, nelle impostazioni.

Può essere impostato un riavvio automatico per gli aggiornamenti che lo richiedono, anche se non (probabilmente) sarà sempre così. Possiamo specificare al PC quando non ci siamo e come tale può procedere a fare le operazioni più pressanti come il riavvio e l’installazione di pacchetti d’aggiornaento.

Gli aggiornamenti ora possono essere distribuiti anche in una rete familiare o professionale. Se un PC scarica un aggiornamento e ha Windows 10 Home, tutti gli altri PC nella stessa rete con Windows 10 Home riceveranno l’aggiornamento tramite la connessione locale. Naturalmente va settata, ma è un ottima funzione!

Add Comment