DoLine, come donare farmaci a chi ne ha necessità

Pharma-Pharm-Chemical-Products

Piuttosto frequentemente capita di parlare dei danni alla postura oppure agli occhi che può provocare stare troppo tempo davanti al computer o al proprio smartphone, ma in questo caso è la tecnologia che ci suggerisce un sistema per poter stare meglio.

L’app in questione prende il nome di DoLine ed è il primo titolo, ovviamente sfruttando un collegamento con una piattaforma web dedicata, che offre agli utenti l’opportunità di effettuare delle donazioni di farmaci a tutti coloro che ne hanno bisogno.

La donazione dei farmaci può avvenire sia da smartphone che da tablet, ma anche tramite il proprio computer in modo semplice e veloce grazie all’uso della carta di credito.

Insomma, finalmente un aiuto concreto per affrontare il problema dell’emergenza sanitaria e delle persone che non possono permettersi nemmeno i farmaci: l’app DoLine è stata realizzata da parte della Fondazione Telecom Italia che sarà al fianco di Banco Farmaceutico nella raccolta dei medicinali per metterli a disposizione di tutti coloro che non hanno le risorse economiche necessarie per provvedere al loro acquisto.

Come sottolineato da Marcella Logli, direttore generale di Fondazione Telecom Italia, nella nostra penisola ogni anno sono necessari qualcosa come 3,3 milioni di confezione di medicinali da dare a chi non ha le possibilità di acquistarli.

L’app DoLine, secondo le previsioni degli addetti ai lavori, dovrebbe essere in grado di raggiungere una raccolta di donatori pari a circa 33 mila persone, che equivale a qualcosa come 50 mila farmaci che potranno essere donati sia ad associazione caritatevoli che ad emergenze sanitarie.

L’app è molto intuitiva e consente di individuare il farmaco da donare in modo semplice e rapido, scegliendo poi l’ente che ne possa beneficiare: il farmaco donato si potrà controllare con un sistema di tracciamento grazie BFOnline, una piattaforma gestita da Banco Farmaceutico.

 

Add Comment