20 Day Stranger, siete pronti a cambiare vita?

00

Spesso può capitare a tante persone di non amare nulla della propria vita e di sognare di essere qualcun altro, anche solo per emulare le gesta di personaggi famosi e vivere tutti quei momenti per capire che “effetto fa” sentirsi qualcuno di importante.

Un desiderio che potrebbe diventare realtà grazie alla nuova idea del Dalai Lama Center for Ethics and Trasformative Values, la cui sede si trova in Massachussetts, che ha sviluppato un’applicazione davvero molto interessante.

L’app prende il nome di 20 Day Stranger e si caratterizza per essere l’app perfetta per consentire ad ogni utente di poter vivere la vita di un’altra persona (uno sconosciuto) per venti giorni, senza che lui possa essere alcunché, ma anche senza sapere un’informazione su tale persona.

In poche parole, l’app si caratterizza per essere un sorta di flusso anonimo di dati ed informazioni in relazione alle attività che si stanno compiendo, foto, luoghi che si visitano e l’umore.

Questo groviglio di informazioni viene scambiato mediante le interfacce di Google Maps, ma anche Instagram e Foursquare, ma in realtà, ciò che può fare davvero la differenza è la fantasia, che in questo caso non può assolutamente mancare.

Sembra che venti giorni rappresentino la tempistica ideale per poter andare a stimolare la curiosità tra due persone, senza però che inizi a crearsi un legame.

Nel momento in cui termina il flusso di informazioni, i due utenti avranno la possibilità di scambiarsi i contatti piuttosto che inviare un messaggio anonimo.

L’obiettivo di questa applicazione 20 Day Stranger  sviluppata dal Dalai Lama Center non è altro che quello di favorire un nuovo sistema di comunicazione: l’app verrà messa a disposizione a breve per dispositivi iOS ed è alla ricerca di volontari.

Add Comment