3d con o senza occhiali. Quali sono le differenze?

Insieme alle TV curvate abbiamo una piccola mania che ci ha ossessionato per poco più di un anno prima di cadere nel più pieno silenzio. Di cosa parliamo? Delle TV 3D. Così come le televisioni curvate, le quali stanno sorbendo lo stesso effetto, le televisioni tridimensionali avevano una funzione dedicata che per un po’ è stata premiata dalla stampa, CES e compagnia bella. Al giorno d’oggi non se ne parla più di tanto, anche se si dice che avremo a disposizione schermi 3D senza bisogno d’occhiali.

Ma come funziona esattamente il 3D? Per farla breve esistono diversi tipi d’occhialetti 3D, ma funzionano quasi tutti alla stessa maniera. Un effetto tridimensionale non è altro che dato da due immagini, una verticale ed una orizzontale, che gli occhiali “dividono” per ogni occhio. Perciò quello che percepiamo sono due immagini diverse che ci danno l’illusione del 3D. Questo sistema è stato il punto di forza di molti cinema e probabilmente lo è ancora in alcuni luoghi. Per vederlo in modo efficace non c’è proprio il bisogno di stare di fronte allo schermo, ma possiamo anche stare in un angolo più lontano.

Ma come facciamo invece con uno schermo senza occhiali? Prendiamo ad esempio il Nintendo 3DS, che promette un effetto 3D senza occhiali. Tecnicamente si parla di autostereoscopia: lo schermo “falsifica” l’effetto con una specie di barriera parallela, bloccando alcune zone di luce dal raggiungere i nostri occhi. Ciò che vediamo di conseguenza è in effetti un 3D senza occhiali, ma per riuscire a vederlo bene dobbiamo assolutamente essere di fronte allo schermo, allineandoci con la “barriera” che è stata creata.

Ed ecco perché nelle funzioni incluse di ogni schermo curvato c’è il bisogno di essere direttamente di fronte per sfruttare bene la funzione 3D se presente: dato che già di standard il display è curvato, l’effetto non viene raggiunto a meno che non lo guardiamo standoci davanti invece che ai lati. I nostri occhi non percepiscono tutto il raggio di colori che vengono orchestrati per questo.

Add Comment