Adblock, come eliminare le pubblicità negli smartphone Android

dark_bannerLe pubblicità sono un male necessario. Molti siti e applicazioni forniscono i loro servizi gratuitamente perché sono altri a pagare affinché possano continuare a lavorare e guadagnare. Per questo motivo, il provider è costretto a mostrare pubblicità al fine di ottenere denaro e continuare a svolgere attività e a migliorare.

Come bloccare le pubblicità su Android

 

Tuttavia, sempre più spesso la pubblicità può essere invasiva e fastidiosa, peggiorando l’esperienza del possessore dello smartphone Android e rendendo, in alcuni casi, veramente impossibile godersi il contenuto desiderato. Per questo motivo oggi vedremo come bloccare la pubblicità su un dispositivo Android con AdBlock.

Adblock Plus, come funziona l’app che elimina le pubblicità negli smartphone Android

Adblock Plus è un progetto open-source che consente di bloccare tutte le pubblicità sul dispositivo, comprese, quindi, anche quelle mostrate nelle app e nei giochi. Due sono le inconvenzienze: l’app funziona solo tramite Wi-Fi, e non la si può scaricare direttamente dal Play Store. Google, infatti, ha recentemente eliminato tutti i programmi ad blockers dallo store. La cosa, per fortuna, non è un grosso problema: per installare Adblock Plus sarà sufficiente scaricare il file apk direttamente dal sito del programma, ma bisogna prima assicurarsi che il proprio smartphone Android sia abilitato all’installazione di app derivanti da sorgenti sconosciute.

Come installare Adblock Plus ed eliminare le pubblicità negli smartphone Android

Per installare Adblock Plus, quindi, ecco cosa fare:

  1. Accedere alle Impostazioni e poi nella sezione App o Sicurezza, a seconda del tipo di Android installato sul vostro device.
  2. Cercate l’opzione Sorgenti Sconosciute;
  3. Se l’opzione non è attiva, attivatela tappando il box e premete ok per confermare.

Fatto ciò, il vostro smartphone Android sarà pronto per l’installazione di Adblock.

Come prossimo passo, procedere al download dell’app aprendo dal browser dello smartphone il link che trovate qui: si aprirà la pagina per il download del file apk. Una volta scaricato, apritelo ed installatelo. Ora qui bisogna distinguere tra smartphone con root e senza root:

  • se sullo smartphone avete i permessi di root, sarà sufficiente aprire l’app installata per concedere i permessi da super user.
  • Se lo smartphone non è rootato, sarà necessario impostare i proxy. Per farlo, entrare nelle opzioni Wi-Fi, selezionare la propria linea e connettersi. Una volta connessi, premere a lungo sulla linea e si aprirà un menu, dal quale bisognerà scegliere “Modifica rete”. Quando si aprirà la finestra, cliccate su “opzioni avanzate”, trovate le impostazioni proxy e selezionate “Manuale”. A quel punto impostate localhost in Proxy, mentre in Port inserite il numero indicato da Adblock Plus nel messaggio di notifica che vi sarà arrivato.

Adblock Browser, l’alternativa a Plus per eliminare le pubblicità solo nel browser internet

Se non avete intenzione di installare un’app non presente nello store o di eseguire tutti quei passaggi, esiste un’alternativa valida almeno per il blocco delle pubblicità nei browser. Nonostante gli ad blockers siano stati eliminati dal Google Play Store, infatti, Adblock è ancora presente con il suo Adblock browser per Android, che a differenza del suo fratello Plus, funziona solo per i browser e non anche nelle app. Anche in questo caso l’app funziona solo tramite Wi-Fi, ma consentirà di modificare le impostazioni di default per bloccare qualsiasi pubblicità, mantenere eventualmente pubblicità di qualche sito preferito, e disattivare malware e tracking. Adblock garantisce un aumento nella velocità della navigazione delle pagine, ma anche una riduzione nel rischio di infezioni da malware, un aumento del libello della privacy ed è raccomandato addirittura dalla Stanford University e l’Electronic Frontier Foundation, che ne garantiscono l’affidabilità.

Add Comment