Amazon Lending, da oggi i prestiti li concede anche il colosso di Seattle

amzloan

Sappiamo alla perfezione come, durante le crisi economiche, ricevere credito è molto più difficile.

Ecco spiegato il motivo per cui si è sempre alla ricerca di valide alternative: per le imprese, comprese quelle nostrane, si sta facendo strada una soluzione innovativa ed altrettanto interessante che ruota intorno ad Amazon.

Infatti, il marchio americano ha ampliato un suo progetto sia in Italia che in altri sette paesi che riguarda proprio le imprese: si tratta di un programma di prestiti per tutti quei rivenditori terzi che sfruttano la piattaforma di Amazon.

Il colosso di Seattle elargisce i prestiti solo dopo che l’ok è arrivato da parte di un algoritmo interno che va ad effettuare un’analisi sulla diffusione dei prodotti di un determinato venditore, senza dimenticare pure la costanza con cui le scorte finiscono, tenendo in considerazione pure i cicli di inventario.

Il servizio in questione prende il nome di Amazon Lending e si caratterizza per essere stato proposto sul mercato già dal 2012: fino a questo momento, però, era circoscritto al mercato a stelle e strisce, ma finalmente è arrivato il via libera anche per diversi paesi europei, tra cui Francia, Germania, Italia e Regno Unito.

Amazon Lending, in base agli ultimi rumors, dovrebbe essere in grado di proporre dei prestiti che andranno da tre fino a sei mesi a tutti i venditori terzi rispetto alla piattaforma: somme di denaro comprese tra 1000 e 600 mila dollari.

E il guadagno per Amazon dove sta?

Semplice: si va dagli interessi ( dal 6 al 14%) ed una garanzia particolare sul ritorno dei capitali sulle vendite che sono state eseguite mediante il Marketplace.

Add Comment