Android senza fili. E’ possibile?

Siamo nel 2015 ma ancora non abbiamo visto la dipartita dei cavi. Siamo ancora piuttosto dipendenti nell’usare cavetti di vario genere, anche per prodotti che hanno una  funzione Wifi praticamente perenne. Qualche soluzione c’è per fortuna, specialmente per Android. Diamo un’occhiata a qualche metodo di sincronizzazione e ritocco dati che non utilizzano i fili.

Airdroid…è il programma-must per chi vuole fare queste cose. Si tratta d’un App che sincronizza il nostro pc con lo smartphone, condividendo la maggior parte delle funzioni in modo diretto. Possiamo anche mandare e ricevere file dal nostro Smartphone. Possiamo usare il programma incluso nel sito web con login o con un programma diviso sul nostro desktop. Se vi interessa potete dare un’occhiata al sito web ufficiale che funziona come Login per il vostro pc ed il vostro Android: http://web.airdroid.com/

Inoltre, riservato agli utenti Apple vi è naturalmente iMessage, che però si limita a funzionare come messaggistica privata. Viene sincronizzato con altri prodotti della stessa serie.

Per trasferire file senza utilizzare i fili naturalmente abbiamo a disposizione anche servizi come Dropbox, Google Drive, OneDrive e tanti altri servizi che possono memorizzare i nostri dati e passarli da un posto all’altro, con smartphone e PC. Per gli utenti Apple vi è iCloud ma naturalmente possono iscriversi anche loro a qualsiasi servizio di hosting per ricevere e mandare file senza utilizzare alcun filo.

Fra le operazioni più difficili c’è naturalmente ADB, il metodo di prompt dei comandi di Android. Inizialmente dobbiamo sempre connetterlo con il cavo ma da un certo punto in poi possiamo andare tranquillamente senza fili. Se vi serve qualche istruzione su come farlo, potete trovarle su questo sito (http://web.airdroid.com/ ) ma fate naturalmente caso che è difficile per chi non ha mai avuto esperienza nel campo.

Nel caso, controllate pure se il vostro cellulare ha la ricarica senza fili. Comprate una basetta adatta a ciò, così da evitare alimentatori vari tramite filo. Per ascoltare musica e rispondere alle chiamate inoltre esistono sempre le cuffie Bluetooth!

Add Comment