Apple, gli EarPods con sensori biometrici sono una bufala

Apple, gli EarPods con sensori biometrici sono una bufala

Da qualche settimana gira online la notizia secondo cui Apple sarebbe intenzionata ad inserire i sensori biometrici anche nelle EarPods, le cuffiette bianche in dotazione a ogni iDevice, che a contatto con la pelle durante l’ascolto musicale permettano di raccogliere informazioni sullo stato di salute del proprietario (ad esempio battito cardiaco, ossigenazione del sangue e molto altro ancora).

Il fatto che Apple nutra un discreto interesse nei confronti dei sensori biometrici e che abbia intenzione di farne uso sui suoi dispositivi è oramai cosa ben chiara a tutti ma che voglia addirittura inserirli anche nelle sue cuffiette è un’esagerazione e la conferma arriva dalla stessa rete.

Un utente anonimo di Tumblr ma verificato sulla piattaforma Secret ha infatti ammesso di aver inventato la notizia di sana pianta in una giornata di noia. L’utente, che ha spiegato di soffrire di pressione alta, ha infatti dichiarato di aver fantasticato su uno strumento Apple in grado di misurare i suoi valori al momento più opportuno vedendo nelle EarPods un’immediata connessione. Stupito e preoccupato dall’eco mediatica improvvisa della sua falsa notizia l’utente ha però deciso di dichiarare la verità.

È tuttavia opportuno sottolineare il fatto che l’invenzione dell’utente trova fondamento in alcuni vecchi concept e brevetti di Apple. Si è infatti scoperto come effettivamente l’azienda di Cupertino abbia presentato nel 2007 un brevetto per includere sensori biometrici nei suoi accessori di uso comune, auricolari compresi, e lo stesso è stato fatto anche in un concept risalente al 2008. Considerando però che da allora sono oramai trascorsi diversi anni è molto probabile che Apple abbia abbandonato definitivamente l’idea di un eventuale produzione di articoli di questo tipo.

Add Comment