Apple Watch, i primi a non essere soddisfatti sono i giovani

Tesla_AppleWatch_ELEKSlabs_63

Dell’Apple Watch si parla ormai da diversi mesi e l’attesa era diventata quasi insopportabile, anche in virtù della grande mole di rumors ed indiscrezioni che circolavano sul web, fino al momento in cui questo nuovo dispositivo da polso è stato effettivamente lanciato sul mercato.

Ovviamente, non si può certamente considerarlo alla stregua di un flop, ma non ne si può parlare nemmeno come uno dei successi migliori della casa di Cupertino.

Nonostante le vendite stiano andando piuttosot bene, sia nel mercato a stelle e strisce che in Italia, da casa Apple filtra un po’ di delusione per la risposta piuttosto fredda che è arrivata dall’utenza più giovane.

Anche se l’Apple Watch si può considerare come un dispositivo davvero ricco di funzioni e di tecnologia all’ultimo grido, sembra proprio, almeno dalle ultime statistiche, che non raccogli molto il consenso da parte dei Millenials (ovvero tutti quei giovani che sono nati tra il 1980 ed il 2000).

Le notizie non proprio positive per il marchio di Cupertino non finiscono qui, dato che l’entusiasmo di possedere un orologio Apple Watch si riduca a zero praticamente dopo solo un mese, ovvero nel momento in cui si comincia a considerarlo come semplicemente un’espansione dell’iPhone.

Tutte queste statistiche sono state rivelate dall’azienda MBLM, che ha diffuso i dati direttamente tramite l’autorevole NBC News.

Altro fatto piuttosto preoccupante per le alte sfere di Apple è che, dopo aver comprato il nuovo orologio super tecnologico, in tanti hanno provato delusione mista a rabbia per i soldi spesi che non hanno trovato riscontro nelle caratteristiche dell’accessorio, non in grado di proporre delle novità davvero interessanti.

Add Comment