Come aprire Backup Windows 7 in Windows 8

Una volta la Microsoft ha reso possibile l’automatizzazione del recupero dei Backup di Windows 7, portandoli quindi a Windows 8. Ma al giorno d’oggi semplicemente non è più possibile, soprattutto se avete Windows 8.1. Una delle soluzioni è naturalmente utilizzare un altro software per il backup oppure utilizzare un secondo PC munito di Windows 7 che, estraendo il Backup, può permetterci di mettere i nostri dati su un HD esterno e quindi trasportare il tutto su Windows 8. Ma se nemmeno questa è un opzione, cosa possiamo fare?

Leggi anche: Parametri Infostrada per la linea ADSL

La faccenda può essere più facile del previsto. Anche se Windows 8.1 non permette l’automaticità del recupero, può comunque aprire i files di Backup di Windows 7 come se questa è una normalissima cartella. Il punto è come individuare i nostri files: presto troveremo una lista che inizia per Backup Set e quindi una data. Quel che dobbiamo trovare è il Backup della data più recente e con la versione più recente. Ad esempio fra il 29/03/2015 14829 e 29/03/2015 14900 dobbiamo scegliere il 14900, che è il numero incrementale più alto.

All’interno delle cartelle comunque troverete dei file zip, che potete aprire sia con Windows oppure con il vostro programma preferito d’estrazione come Winzip o 7-Zip. Una volta che abbiamo estratto tutto il contenuto in una cartella che ci sembra adatta, sarà il momento di navigare i suoi interni. Solitamente possiamo trovare i file più importanti per noi in Users\*tuonomeutente*. Lì dentro c’è la cartella Desktop, documents, downloads…tutte le cose importanti che sono state salvate dal Backup. Se invece c’importano dei dati salvati da applicazioni in una maniera più astratta, possiamo cercare in Appdata.

In Appdata vengono salvati files relativi a, per esempio, Minecraft. Mondi e pacchetti di risorse sono al suo interno. In altre occasioni possiamo trovare i files relativi a Chrome, come i nostri preferiti e così via. Datevi da fare con l’esplorazione!

Add Comment