Bloccare i servizi a pagamento, è possibile

foto_disattivare_servizi_tim_a_pagamentoNon c’è un utilizzatore di smartphone che non sia incappato, almeno una volta, nella trappola dei servizi premium in abbonamento. Questi servizi comportano un addebito periodico sul conto telefonico, e se non bloccati in tempo ci si può ritrovare anche con il credito azzerato o con una bolletta molto salata.

Come si attivano i servizi a pagamento

I servizi a pagamento sono il frutto di accordi tra aziende private e i gestori telefonici (Tim, Vodafone, Wind, 3) dai quali sono nati i cosiddetti SMS a pagamento in decade 4x, in quanto, solitamente, i numeri di questi servizi cominciano per 43, 44, 46, 47, 48 e 49. I servizi si attivano in maniera veramente troppo facile: è sufficiente cliccare per sbaglio sui banner pubblicitari presenti nei browser o nelle app e il gioco è fatto, l’abbonamento è attivato.

Come fare per annullare i servizi a pagamento?

Se non si è stati sufficientemente attenti e si è attivato l’abbonamento, possono essere provati alcuni accorgimenti. Innanzitutto provare a rispondere STOP al messaggio che avvisa dell’attivazione dell’abbonamento. Se questo non dovesse funzionare, si può cercare il sito internet del servizio, che di solito ha una sezione apposita per annullare l’abbonamento, oppure rivolgersi direttamente ai gestori telefonici. In quest’ultimo caso si può provare a contattare l’assistenza telefonicamente o tramite social networks, ma anche utilizzare le app messe a disposizione dai gestori stessi, che contengono aree del tipo “Servizi e Abbonamenti” dai quali si può controllare la situazione e disattivare i servizi a pagamento.

È anche possibile disabilitare la possibilità di attivare i servizi in abbonamento

Se siete stufi di ritrovarvi continuamente servizi in abbonamento attivi sulla vostra linea, esiste una soluzione semplice ed efficace: disabilitare gli SMS a pagamento, che impedirà l’attivazione dei servizi. Il procedimento è definito Barring SMS, ed è di due tipi:

  1. Barring SMS Premium, che previene gli abbonamenti premium attivati in decade 4.
  2. Barring WAP, che impedisce l’attivazione di servizi a pagamento tramite banner pubblicitari.

Per attivare tale funzione, è sufficiente rivolgersi all’assistenza del proprio operatore telefonico. Il barring ha però un’inconvenienza: potrebbe bloccare la ricezione degli SMS della vostra banca in merito agli aggiornamenti sulla carta di credito. Quindi ponderare bene la scelta e magari chiedere ulteriori informazioni all’assistenza.

Add Comment