Come bloccare le chiamate anonime

chiamateanonimeA tutti capita, prima o poi, di essere vittima di qualche scherzo di cattivo gusto che consiste in continui squilli o chiamate anonime. Normalmente questi sono scherzi innocui, dopo poco smettono di disturbare e tutto torna alla normalità; tuttavia vi possono essere dei casi in cui lo scherzo si trasforma in vera e propria molestia, perseguibile anche penalmente. In questi casi è possibile riacquistare la tranquillità anche facendo in modo che il telefono non riceva queste chiamate, vediamo come bloccare le chiamate anonime.

Bloccare le chiamate anonime su Android con Calls Blacklist

Per bloccare le chiamate anonime su Android si può ricorrere all’utilizzo di alcune applicazioni. Una prima applicazione è Calls Blacklist, scaricabile gratuitamente dal Google Play Store. Calls Blacklist consente di bloccare chiamate e messaggi indesiderati, creando una “blacklist”, ovvero una lista di numeri a cui impedire di chiamare sul proprio numero. L’applicazione permette anche di vietare direttamente le chiamate da numeri privati, numeri sconosciuti, o anche di bloccare le chiamate sulla base del prefisso o in generale tutte le chiamate, se proprio non si vuole essere disturbati. Per utilizzare Calls Blacklist basta installare l’applicazione e, una volta aperta, premere sul simbolo dell’ingranaggio, in alto a destra. Dopo aver fatto ciò, selezionare l’opzione Chiamate dal menu a finestra e se si vuole bloccare le chiamate anonime basterà spuntare “Numeri privati”. In questo modo quando si riceveranno chiamate anonime chi effettua le chiamate sentirà un segnale di occupato mentre l’app vi avviserà della chiamata tramite notifica.

Bloccare le chiamate anonime su Android con “Dovrei rispondere?”

Una seconda applicazione che consente di bloccare le chiamate anonime su Android è “Dovrei rispondere?”, sempre disponibile gratuitamente sul Play Store. Questa applicazione non solo permette di bloccare le chiamate indesiderate, ma consente anche di conoscere informazioni dettagliate sul numero di telefono che sta chiamando. Con “Dovrei rispondere?” si può bloccare le chiamate di numeri nascosti, ma anche bloccare le chiamate a numeri internazionali, creare liste di blocco, vietare la ricezione di chiamate da numeri che non sono nella rubrica. Tutto quello che bisogna fare per bloccare le chiamate anonime sarà aprire l’applicazione, autorizzare il programma a gestire le chiamate e ad accedere alla rubrica, dopodiché andare in Regole e spuntare le opzioni che più si preferisce.

Bloccare le chiamate anonime sull’iPhone

Se invece si vogliono bloccare le chiamate anonime e si possiede un iPhone il discorso si complica, perché non esistono applicazioni sull’App Store che consentano di farlo. Esiste tuttavia un’alternativa, che si può ottenere modificando le impostazioni del telefono stesso. La Apple offre infatti la funzionalità Non disturbare, con la quale si può programmare il blocco della ricezione delle chiamate in determinate fasce d’orario o in generale quando decide l’utente. Per bloccare le chiamate anonime sull’iPhone tramite Non disturbare bisogna andare nelle impostazioni pigiando sull’icona dell’ingranaggio, dopodiché scorrendo si potrà trovare la funzione desiderata. Per impostare il blocco immediatamente, bisogna selezionare la modalità Manuale, altrimenti selezionando la modalità Programmato si potranno selezionare fasce orarie specifiche in cui non ricevere telefonate. Per consentire la ricezione di chiamate da numeri desiderati, si può selezionare la voce Consenti chiamate da e selezionare Tutti i contatti, se si vogliono ricevere chiamate dai contatti salvati in rubrica, altrimenti si può scegliere la voce Preferiti, in cui inserire un ristretto numero di contatti, che potranno essere aggiunti al gruppo direttamente dalla rubrica.

Add Comment