Caricabatterie senza fili: conviene o no?

Carica wireless

Sono un gadget particolare, forse un po’ lussuoso e per fare i diversi: sono le basette caricabatterie senza fili. Una tecnologia sempre più rinnovata, con progetti che cercano di sfruttare le onde Wireless ed altri per generare elettricità. Quel che fa questa basetta però è creare un onda, invece che catturare quelle disponibili, per dare elettricità al cellulare. Naturalmente l’intensità dev’essere molto alta per avviare la ricarica, perciò il cellulare va tenuto poggiato sulla basetta o almeno a distanze molto ravvicinate a tutti i costi.

Vedete già un problema? Questo ci porta al primo problema. Molti possono utilizzare il cellulare anche se in ricarica con un filo mentre con la basetta wireless ci risulta molto limitato se non addirittura impossibile.

Richiede più tempo, genera più calore e usa più elettricità. Il fatto che questo è un gadget piuttosto unico lo rende anche un lusso, in un certo senso. Il cavetto è ancora la soluzione più adatta, specialmente perché la tecnologia della ricarica senza fili è ancora piena di possibilità ed è ancora tutta da scoprire. Ma proprio perché non è ancora perfezionato genera ancora molto calore e ha bisogno di più energia elettrica (ovvio, non quantità incredibili, ma molto più superiori della semplice ricarica via filo). Inoltre ricarica più lentamente, mettendo a dura prova una batteria nel tempo.

Niente di tutto questo è dannoso immediatamente. Niente di tutto ciò può veramente essere un problema, ma se cercate la soluzione più adatta per caricare un cellulare la ricarica senza fili può non essere la soluzione adatta, specialmente quando intendiamo il “senza fili” per una certa libertà d’uso e non per tenere il cellulare per forza su un ripiano. Un filo molto più lungo può aiutare a portare il vostro cellulare in giro mentre lo ricaricate (facendo attenzione a non inciampare!) nel frattempo è ovvio che questi piccoli problemi verranno riparati ma ci sarà d’aspettare ancora un po’.

Add Comment