Il casinò di Campione d’Italia punta su Chiambretti & c. Per una serata sfavillante

In un altro articolo si è evidenziato quanto il comparto dei casino con bonus stia facendo per “restare a galla”, snaturando a volte un poco il loro DNA e cercando, invece, di avvicinarsi ad un pubblico più variegato, più giovane, forse anche più esigente nelle proprie richieste, ma “goloso” oltre che di gioco da casinò anche di gossip, di musica, di moda. Questa idea è stata premiata dal pubblico che in circa cinquecento persone ha partecipato a questo “incontro” con il “Pierino nazionale” (Piero Chiambretti), Cristiano Malgioglio e lo stilista Lorenzo Riva. Quindi, su il sipario al Casinò di Campione d’Italia e via con questo particolare spettacolo che è andato a movimentare la vita della Casa da Gioco, intrattenendo con un successo superiore alle aspettative, il pubblico.

La cornice di questo spettacolo è stata splendida e magnificamente contornata da un insieme di fiori posti con esperienza ed eleganza magistrale: il Casinò si è trasformato per accogliere la sfilata delle ultime creazioni dello Stilista Lorenzo Riva e le nuove canzoni di Malgioglio. Una serata diversa, spumeggiante che ha strappato veramente applausi agli ospiti che si sono dati appuntamento nel Salone delle Feste, al nono piano della Casa da Gioco, dove sono stati accolti da un grande palcoscenico prolungato nella sala da una passerella sulla quale hanno sfilato le modelle con la nuova collezione dello stilista monzese. Per completare il quadro della serata, Cristiano Malgioglio ha intrattenuto il pubblico “dal suo trono al centro del palcoscenico” prima bocciando, a suo modo, lo stile di quasi tutte le cantanti del panorama italiano e, poi, facendolo sognare con vecchie e nuove melodie con quella sua voce assolutamente particolare e ricercata.

La serata è stata poi contornata dalla simpatia, intelligenza e sagacia di Piero Chiambretti che è riuscito a creare una atmosfera “speciale” per un pubblico assolutamente “soddisfatto”. Si è anche presentato sotto una luce un po’ diversa dal solito, facendosi conoscere in modo più profondo come professionista e dichiarando apertamente che è riuscito a portare a termine quasi tutte le idee che gli “sono balenate nel cervello”. Che ha messo in pratica quasi tutti i suoi desideri e “poca roba” è rimasta nel suo “cassetto dei prodotti”: la maggior parte dei progetti è riuscito a concretizzarli con grande classe ed anche perché erano progetti insoliti ed a volte persino anche “troppo avanti”.

Dopo tante premesse per spiegare, e non dettagliatamente, questo strano e divertente spettacolo, si deve dire che la fantasia degli addetti al marketing del Casinò di Campione, e di altri casino legali, non ha avuto limiti: lo spettacolo è stata veramente una bella idea che apparentemente ha avuto un ottimo risultato. Si spera che anche le sale da gioco abbiano usufruito di questo poiché, ovviamente, questo è il fine di questa “pensata”. Certo che se così fosse si allargherebbe ulteriormente “lo spazio creativo” che le Case da Gioco potrebbero prendere in considerazione per accrescere i propri ingressi ed i relativi incassi! In ogni modo, e senza ombra di dubbio, è stato un Gran Casinò ed un grande successo: spazio anche a questo, quindi, nelle Case da Gioco. Chi può offrire di più?

Che ne pensi?