Chromebook, 5 cose che non pensavate potesse fare

Chrome-OS-app-AndroidI Chromebook sono i netbook con il sistema operativo Chrome OS, creato dal gigante Google per fornire dei computer veloci e pratici a chi non necessita di un computer particolarmente potente. Eppure, se l’idea iniziale del chromebook era enfatizzare la velocità a discapito della potenza, con i nuovi modelli e i nuovi aggiornamenti del sistema operativo, queste macchine sono in grado di eseguire operazioni anche particolarmente difficoltose, che prima si pensava non fosse possibile.

Chromebook sarà in grado di far funzionare Photoshop

Nonostante lo scetticismo di alcuni, con i nuovi Chromebook è possibile modificare immagini utilizzando il pesante Adobe Photoshop. Google ha, infatti, recentemente annunciato che renderanno Phoshop un’app utilizzabile online e sarà quindi possibile utilizzare il programma di foto editing anche su Chrome OS. L’aspetto negativo della cosa è che per usare Photoshop sarà per forza necessario avere una connessione ad internet, ma con la diffusione odierna del Wi-Fi questo non dovrebbe essere un problema insormontabile. È interessante notare, poi, che quando si utilizzeranno funzioni più di Adobe particolarmente dispendiose di energia, queste non intaccheranno la batteria del portatile ma potranno essere portate avanti utilizzando i server di Adobe. Inoltre Google fornirà l’integrazione a Google Drive, in modo che sarà possibile salvare i propri lavori in cloud.

Chromebook fa girare tutte le app Android

Un’altra operazione davvero interessante che Chromebook può svolgere è far girare quasi tutte le app per Android. Google sta lavorando per rendere tutte le app Android compatibili con Chrome OS e ha già rilasciato alcune app di Android in grado di funzionare su Chrome, ma già ora, tramite alcuni espedienti, è possibile utilizzare praticamente tutte le app del sistema operativo mobile più diffuso al mondo direttamente dal laptop. Questo significa che ora è possibile usare anche Skype su Chromebook.

Chromebook funziona anche offline

Sì, su Chromebook è possibile lavorare anche offfine. È possibile scrivere email con Gmail, guardare il calendario su Google Calendar, ma anche modificare i documenti presenti in Google Drive. Tutto senza connessione a internet. Nonostante quanto si pensi, infatti, sui Chromebook è possibile scaricare ebook, musica, video e pdf e vederli successivamente offline. Si possono usare applicazioni come Google Keep per prendere note, usare altre app, acquistare telefilm e film da Google Play Movies per poi guardarli offline quando si preferisce. Molti rinunciano a questo portatile perché pensano che sia sempre necessaria una connessione ad internet, ma non è vero. E se è invece vero che per molte funzioni la connessione è, sì, necessaria, lo stesso vale anche per altri sistemi operativi come Windows e Linux.

Su Chromebook si può usare Office

Su Chromebook non è presente la versione desktop completa di Windows Office, ma a meno che si faccia determinati lavori, non è importante avere le funzionalità più complesse. Microsoft, infatti, offre una versione di Office completamente gratuita, Office Online, completa di Word, Excel e PowerPoint. Questi servizi online offrono tutte le principali funzionalità delle versioni desktop e sono presenti anche come all nel Chrome Store. Inoltre sono continuamente aggiornate e sono di molto migliorate rispetto alle prime versioni.

Installare un altro sistema operativo su Chromebook

Una delle funzionalità migliori di Chrome OS è che permette di attivare la modalità sviluppatore. Tramite la modalità, chi ne capisce un po’ di computer può procedere all’installazione di un vero e proprio sistema operativo come Linux, che può affiancare quello natio di Chromebook. In questo modo è possibile scegliere il sistema alternativo per svolgere operazioni tradizionali non possibili su Chrome Os, ma non solo: si potranno installare anche applicazioni per Linux come Skype, Minecraft e tanto altro.

Add Comment