My Cloud Player è un client per SoundCloud con supporto a ChromeCast e XBMC

MyCloudPlayer

Sembra solo una questione di tempo prima che qualche grande società compri SoundCloud, una grande community musicale che riunisce i creatori di musica e audio con gli ascoltatori e le persone che lavorano nell’industria della musica. Per gli utenti finali, il servizio offre una grande repository di musica gratuita e mette a disposizione milioni di brani audio. È possibile esplorare le tendenze musicali, sfogliare per genere, ricercare brani specifici o seguire artisti.

SoundCloud include le sue applicazioni per piattaforme mobili come Android, e sebbene queste funzionino bene, mancano di alcune caratteristiche come la riproduzione offline. Cloud Player è un client per SoundCloud destinato al sistema operativo mobile Android che aggiunge questa funzionalità e molto più, incluso il supporto a XBMC e ChromeCast.

Dopo aver installato l’applicazione sul dispositivo, si può iniziare subito. E’ possibile associare un account SoundCloud, ma non è un requisito. Se si vuole solo navigare e ascoltare la musica e le tracce audio sul servizio, è possibile farlo senza effettuare il login.

L’app offre parecchie opzioni per iniziare. Mostra fin da subito un brano che si può riprodurre, e se si apre l’icona Settings, è possibile utilizzare la ricerca o esplorare le funzionalità.

È possibile cercare brani, playlist, utenti o gruppi, e i risultati sono visualizzati durante la digitazione. Un tap su un risultato di ricerca richiama un menu di selezione che è possibile utilizzare per riprodurre tutti i brani o solo la traccia selezionata nell’applicazione.

La funzione Esplora elenca invece le stazioni e i generi più popolari su cui sintonizzarsi subito. È possibile non solo esplorare queste due sezioni ma anche sfogliare le tracce degli utenti, i preferiti, playlist o gruppi.

L’app consente di scaricare i brani che sono stati autorizzati dai loro creatori. Un’altra caratteristica interessante per quanto riguarda la riproduzione è che le tracce possono essere memorizzati nella cache locale. Per farlo, selezionare i tre punti nell’angolo superiore destro e selezionare l’opzione Cache da qui. L’app preferirà sempre le versioni cache, indipendentemente dallo stato della rete. Invece di utilizzare il menu in alto è anche possibile toccare a lungo la canzone che sta suonando e utilizzare l’opzione di cache dal menu che si apre così.

Il lettore supporta il solito set di opzioni, tra cui shuffle e ripetizione ma anche pulsanti Back e Forward per saltare al brano precedente o successivo in coda.

È possibile spostare le canzoni nella playlist o utilizzare il widget di riproduzione che viene fornito per controllare la musica, anche se l’applicazione non è in esecuzione in primo piano.

L’app inoltre riconosce l’inserimento di cuffie/auricolari e l’arrivo delle chiamate automaticamente e mette in pausa e riproduce la musica in base a quegli eventi.

Accedendo mediante il proprio account SoundCloud si ottiene l’accesso ai brani, preferiti, gruppi e altro ancora. E se si esegue XMBC o si possiede un ChromeCast, è possibile collegare l’app con quei dispositivi pure.

Se si usa regolarmente SoundCloud e si vuole qualcosa in più rispetto all’app ufficiale su Android, Cloud Player è davvero la scelta giusta. Funziona davvero bene, anche se non si accede con un account SoundCloud e caratteristiche come la memorizzazione nella cache o il download di canzoni lo rendono una scelta perfetta per tutti gli audioamatori.

Add Comment