Come attivare l’ibernazione in Windows 10

L’ibernazione è uno stato di risparmio energetico progettato da Windows in modo specifico per i portatili. Gli utenti del famoso sistema operatico conoscono sicuramente l’altra modalità di risparmio energetico, cioè la sospensione, ma le due non vanno confuse: mentre la modalità sospensione salva il lavoro e le impostazioni in memoria e utilizza una quantità ridotta di energia, l’ibernazione salva i documenti e i programmi aperti sul disco rigido e spegne il computer. L‘ibernazione, quindi, rispetto alla sospensione comporta il vero e proprio spegnimento del computer, con vantaggi maggiori, ed è preferibile quando si ritiene che non si userà il computer per un tempo prolungato e non si avrà modo di caricare la batteria.

Nonostante la sua grande utilità, in alcuni computer l’ibernazione può non essere già attivata e bisognerà seguire una procedura di attivazione. Vediamo allora come attivare l’ibernazione in Windows 10.

Primo metodo per attivare l’ibernazione in Windows 10

ibernazione-3Un primo modo, quello più semplice, consiste nell’attivare l’ibernazione dal Pannello di controllo. Andiamo quindi in Start e scriviamo Pannello. Una volta aperta la finestra, verificare che sia attiva l’opzione di visualizzazione “Icone grandi” in alto a destra, in modo da poter cliccare sulla sezione Opzioni rispario energia. Dall’elenco di sinistra, scegliere Specificare cosa avviene quando viene chiuso il coperchio e poi Modifica le impostazioni attualmente non disponibili. Ora bisogna solo mettere la spunta su Ibernazione e cliccare su Salva cambiamenti.

Attivare l’ibernazione in Windows 10 tramite prompt dei comandi

Può capitare che seguendo il primo metodo e entrando nelle impostazioni dal Pannello del controllo, le opzioni per l’ibernazione non siano riportate. In questo caso non bisogna preoccuparsi, si possono eseguire metodi alternativi per attivare l’ibernazione in Windows 10.

Un primo metodo alternativo per attivare l’ibernazione in Windows 10, consiste nell’usare il prompt dei comandi. Come prima cosa, quindi, andiamo ad aprire il prompt dei comandi dal menu Start, seguendo il percorso Tutti i programmi → Accessori. Per poter riuscire nell’operazione è necessario attivare il prompt come amministratore di sistema. Per farlo, basterà comunque cliccare con il destro su prompt dei comandi dal menu Accessori e scegliere Esegui come amministratore di sistema. Dopo aver dato l’ok nella finestra di conferma si aprirà il prompt, nel quale dovremo andare a copiare questo codice:

powercfg -h on

iberPremete Invio e dopo il riavvio del computer la modalità ibernazione sarà attivata. Ovviamente, si potrebbe voler effettuare l’operazione opposta e cioè disabilitare l’ibernazione automatica. In questo caso, il comando da dare è il seguente:

powercfg -h off

Un ulteriore metodo può essere necessario qualora si sia danneggiata la chiave di registro necessaria per attivare l’ibernazione in Windows 10. in questo caso sarà necessario scaricare la chiave di registro e installarla sul computer. Per procedere al download è sufficiente premere qui. Una volta scaricato il file .reg sul desktop del computer, si proceda ad aprilo con un doppio click. Qualora venga chiesto, dare l’ok per l’installazione e poi riavviare il computer. L’operazione per attivare l’ibernazione in Windows 10 sarà completa e si potrà cancellare il file .reg dal desktop.

Attivare l’ibernazione in Windows 10 dal registro di sistema

Un’ultima opzione per attivare l’ibernazione in Windows 10 richiede l’accesso al registro. Per poter accedere al registro di sistema è sufficiente utilizzare la combinazione Windows + R per richiamare il prompt dei comandi, digitare regedit e premere su Ok. Potrebbe comparire una finestra in cui si chiede di accedere alla funzionalità come Amministratore di sistema: in questo caso basterà confermare per andare avanti.

Ora sarà sufficiente seguire il percorso:

HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Control\Power

e cliccare due volte su HibernateEabled. Per attivare l’ibernazione basterà inserire il valore “1” in Value Data e riavviare il computer.

sshot20091211194539 (1)È bene sapere che se si attiva la modalità ibernazione il computer renderà indisponibile una parte della memoria fisica per cui, qualora si avesse poca memoria e la modalità non fosse davvero necessaria, disabilitare l’ibernazione potrebbe essere un modo per recuperare qualche gigabyte di spazio libero.

Add Comment