Come controllare WhatsApp con Sniffer (Android)

Prima di spiegare cosa sia e come funzioni WhatsApp Sniffer, è bene precisare che le informazioni contenute di seguito hanno uno scopo puramente informativo, per mettere a conoscenza gli utenti di WhatsApp sulle possibili minacce, in modo tale da potersi tutelare.

Poter controllare l’applicazione di messaggistica istantanea, WhatsApp, non è una leggenda metropolitana ma è realmente possibile. Di metodologie o di strumenti ne esistono di versi, uno di questi è WhatsApp Sniffer al momento disponibile solo per dispositivi con Sistema Operativo Android.

Sfruttando la stessa rete Wi.Fi, WhatsApp Sniffer permette di controllare da remoto gli altri profili connessi di WhatsApp, senza che questi se ne accorgano, riuscendo a rubare le informazioni quali ad esempio: conversazioni, video e/o immagini.

Come funziona WhatsApp Sniffer

Per poter usare Sniffer sono necessari tre requisiti fondamentali:

  1. WhatsApp Sniffer (reperibile sul Google Play Store
  2. Connessione alla stessa rete wireless
  3. Permessi di root.

Una volta soddisfatti i requisiti il procedimento è molto semplice, sarà sufficiente scaricare ed installare Sniffer, scegliere la Regione di interesse, inserire il numero di telefono del dispositivo che si vuole controllare, infine cliccare la voce Connect per dare il via al controllo.

Come difendersi

Così come è possibile spiare WhatsApp altrui, allo stesso modo è possibile difendere l’applicazione dagli intrusi, attivando le misure di sicurezza già presenti in essa. Sono inoltre molto utili alcuni piccoli accorgimenti:

  • Nascondere la Galleria Immagini WhatsApp.
  • Nascondere l’ultimo accesso in modo tale che altri non possano controllare ciò che si sta facendo.
  • Installare un blocco con la password di accesso al File Manager/Archivio, in questo modo nel caso in cui WhatsApp dovesse finire nelle mani sbagliate, nessuno potrà accedervi. Per dispositivi Android è disponibile Andorid Xplore File Manager, mentre per iOS è disponibile iSafeBox. Entrambe le App sono gratuite e criptano con password i dati del proprio WhatsApp.

Che ne pensi?