Cos’è il formato MKV e come si legge.

 

Formato mkv

Li abbiamo visti più volte, in certe occasioni scaricando un filmato ad alta risoluzione. Ma cosa sono i filmati MKV e cosa c’entrano con il video, dato che eravamo ormai abituati con il formato divx / Mpeg4? Si tratta d’un invenzione attualmente non tanto nuova, introduciamo un paio di dettagli per saperne di più.

Il nome del formato in lungo è MatrosKa Video. E’ stato creato nel 2002 in Russia da Steve Lhomme insieme ad un team di programmatori, di cui l’ultima revisione risale al 2010. Un formato completamente open source che non risulta essere un modo per comprimere i filmati, ma piuttosto è un “Container” che mantiene al suo interno ed in modo diviso video, audio e sottotitoli. Tutto in un singolo file. Questo risulta essere molto conveniente per i filmati in alta risoluzione che hanno bisogno d’una certa fedeltà per mostrare la sua piena potenzialità. I file che lo compongono sono in certi casi VP8 come video e Vorbis come audio, ma molto più comunemente si usa mischiare il formato H264 come video e MP3 o AAC come audio.

Questo lo rende molto flessibile e fatto per durare, con funzionalità integrate come il recupero di dati danneggiati, capitoli con tanto di menù e come già detto un efficace supporto per ogni file audio e video in un maniera completamente separata.

Essendo un formato quasi sempre in Full HD e Open Source,  sta diventando sempre più supportato da una marea di marche di TV e lettori, sia economici che di prestigio. Tuttavia se vogliamo leggerlo sul PC non si trovano molte alternative: la migliore scelta che possiamo fare è scaricare VLC. Se proprio volete evitare il programma ed integrare il Codec in qualche altro Player, vi consigliamo di scaricare il pacchetto “CCCP” da Ninite.com, il quale vi garantirà di non beccarvi pubblicità invasive o programmi indesiderati.

Add Comment