CPU con la stessa frequenza, sono davvero uguali?

Una domanda che non viene posta spesso, ma che probabilmente abbiamo avuto tutti in testa prima o poi:  Se una CPU del 2008 va a 2.0Ghz ed una dei giorni nostri va alla stessa velocità, perché riesce ad avere una perfomance superiore? Questo riguarda anche se entrambi sono Dual Core, naturalmente.

La risposta breve che si può dare in base a questa domanda è che naturalmente l’architettura è diversa. Le CPU non rimangono uguali negli anni, cambiano nome d’architettura per una ragione: perché all’interno vengono aggiornati diversi fattori ed anche delle importanti caratteristiche  che possono ridurre i tempi di calcolo e caricamento di diverse cose, ad iniziare dai trasferimenti di file a finire con l’elaborazione di video ed altro.

Le caratteristiche invece da definire in una spiegazione lunga e tecnica, sono le seguenti:

  • Una Cache più grande significa una maggiore quantità di dati elaborata con minor spreco di memoria
  • Le così chiamate unità d’esecuzione sono di più nelle CPU moderne, aumentando il numero di dati elaborati al minuto
  • Appunto per la maggiore quantità di dati elaborata, si creano più “percorsi predefiniti” per alcuni calcoli, diminuendo il tempo impiegato
  • Certi tipi di contatti, o Pipelines, sono più corti e perciò i dati ne scorrono all’interno con maggiore efficacia

Sembra perciò evidente come la differenza fra CPU d’un tempo e quelle odierne è parecchia. Una velocità uguale con lo stesso numero di core non sempre è la stessa cosa. Un ulteriore esempio va ai Dual Core con il Socket di oggi contro i Quad Core d’un tempo, con Socket 775. Nonostante il numero minore di core, le CPU del genere possono fare molto di più e con una velocità maggiore.

Quindi ricordate sempre di controllare la generazione della CPU montata in un PC fisso o in un portatile quando fate compere, perché può significare tanto!

Add Comment