Dong Nguyen, sviluppatore di Flappy Bird, spiega il ritiro del gioco

flappybird

Flappy Bird è ormai scomparso da ogni store, ma il suo successo non si arresta. Gli utenti vogliono ancora giocare con il noto uccellino e, dunque, trovano game alternativi o cercano di scaricare illegalmente il famoso titolo sviluppato da Dong Nguyen. Lo sviluppatore vietnamita ha preso una difficile decisione ed ha rinunciato ad una quantità straordinaria di soldi (guadagnava 50.000 dollari al giorno) pur di eliminare dalla sua vita il volatile!

Pace, tranquillità e tornare ad essere un semplice sconosciuto: ecco perché Flappy Bird è stato rimosso dai vari negozi on line. Dong Nguyen ha recentemente rilasciato un’intervista al noto Forbes ed ha dichiarato esplicitamente il motivo che l’ha spinto ad uccidere la sua creazione.

Dong Nguyen, ecco perché ho rimosso Flappy Bird

Il giovanissimo sviluppatore aveva perso la sua solita tranquillità ed ha semplicemente affermato: “Non riuscivo a dormire”. Addirittura il volatile gli aveva rubato il sonno e, inoltre, lo sviluppatore sottolinea che Nintendo non l’ha coinvolto in una causa legale, come molti sospettavano. Ricordiamo, infatti, che nel game incontravamo dei tubi che ricordavano quelli di Mario Bros.

Flappy-Bird-deleted

Non solo per ritrovare la pace, ma anche per aiutare gli utenti che avevano perso la testa per colpa di Flappy. Il gioco crea una smodata dipendenza, anche per questo Nguyen ha preso questa difficile decisione. Non si pente e porta avanti la sua scelta, dunque, la sua creazione non tornerà mai più on line. Ad ogni modo, il vietnamita continuerà a sviluppare giochi, ma evidentemente cercherà sempre di sfornare dei titoli destinati a restare nell’ombra.

Purtroppo non ci sono molte informazioni su questo misterioso giovane di 29 anni. Forbes non rivela il suo volto, ma parla semplicemente di un ragazzo che durante l’intervista, durata 45 minuti, ha fumato svariate sigarette e scarabocchiato delle scimmia su un blocco di carta.

Add Comment