Emotient, l’app che riconosce l’umore in base all’espressione facciale

Google-Glass

Emotient è un programma che è in grado di supportare il riconoscimento facciale e addirittura, riuscirebbe ad interpretare quali siano i sentimenti di un utente in relazione all’espressione che compare sul suo viso.

Per il momento, la nuova app dell’omonima startup è stata lanciata in una variante beta per Google Glass.

Quindi, per poter testare questa nuova app Emotient, o avete ricevuto l’invito ufficiale oppure siete stati selezionati direttamente dalla società.

Ad ogni modo, grazie a due riferimenti che sono stati pubblicati da altri portali del settore, siamo a conoscenza del fatto che Emotient stia progredendo per sviluppare una versione definitiva dell’app impiegati all’interno dei Google Glass.

Nel dettaglio, l’app Emotient, realizzata dall’omonima startup, riesce a leggere le varie espressioni facciali e mette a disposizione una lettura approfondita, decifrando direttamente l’umore dell’utente.

L’applicazione è stata migliorata notevolmente, riuscendo addirittura a riconoscere diverse emozioni fondamentali, come ad esempio la felicità, piuttosto che la paura o la tristezza e la rabbia.

Si attende ancora un ulteriore sviluppo dei lavori per fare in modo che l’app Emotient riesca anche ad individuare l’età della persona e la relativa etnia, in relazione all’espressione facciale: questo titolo, in ogni caso, non ha la capacità di effettuare il salvataggio di filmati o di foto.

Il software prende il nome di “Sentiment analysis glassware”, quindi, ha permesso al capitale sociale di fare un vero e proprio balzo fino a 8 milioni di dollari.

L’app, quindi, sfrutta la fotocamera incorporata all’interno dei Google Glass e secondo Ken Denman, AD della startup a stelle e strisce, avrebbe un ampio ventaglio di possibilità di applicazione, in modo tale da misurare direttamente il grado di soddisfazione dei clienti in svariati ambiti commerciali.

Quindi, il programma è in grado di elaborare le espressioni (più di 19 movimenti dei muscoli della faccia)del viso degli utenti e riesce a calcolare un aggregato emotivo con una misurazione del sentimento complessivo, quelle primarie ed avanzate.

Add Comment