Epson che non stampa. Alcune probabili soluzioni.

Avere una stampante Epson comporta i suoi vantaggi: sono economiche e le cartucce che accompagnano questi modelli sono divisi per ogni colore e hanno un costo limitato. Il problema però è che se prendiamo le stampanti della serie economica ed usiamo cartucce compatibili, questa può decidere di smettere di funzionare o di mostrare in anticipo l’avviso di fine ciclo vitale. Anche se non c’è attualmente una soluzione stabile, possiamo fare questi tentativi:

Cambiate le cartucce con delle originali. Quanti giri avete fatto con quelle compatibili? Se è parecchio tempo che usate inchiostro compatibile è probabile che avete otturato gli ugelli. L’inchiostro all’interno della cartucce originali è leggermente diverso e fanno in modo di otturare il meno possibile gli ugelli della stampante, a differenza delle compatibili. Se la stampante riconosce le cartucce compatibili ma non stampa nulla, fate una pulizia delle testine ripetuta, dalle cinque alle dieci volte di fila. Poi inserite le cartucce originali, fate un paio di pulizie, e avviate una stampa intensa di colore o nero.

Se invece fatica a riconoscere le cartucce, controllate i contatti. Le cartucce Epson hanno un chip che regola le funzioni di riconoscimento. Se non vengono viste, pulite i contatti delle cartucce con dell’Alcool e un panno delicato. Se la cartuccia non ha un chip o dei contatti, trovatene qualcuna che attualmente ha questa composizione montata. Se si tratta di cartucce originali rivolgetevi al vostro rivenditore o tecnico.

Se la vostra stampante Epson è piuttosto vecchia (ma davvero vecchia!) potete provare ad usare l’utilità SSC per resettare tutta la stampante e sovrascrivere così l’errore del fine ciclo vitale. Scaricatelo qui: http://www.ssclg.com/epsone.shtml

In altri casi invece è bene trovare un Resetter di cartucce, per il quale il suo unico scopo è resettare tutti i chip di riconoscimento della stampante per fare in modo che riporti sempre le cartucce piene e riconosciute.

Add Comment