Come estrarre tracce audio da un CD

CD Audio estrazione

 

I CD sembrano quasi una cosa del passato, ma come i Floppy può capitarci d’averli ancora sottomano, a pensare che la loro era anno dopo anno sta andando sempre più a sparire. Ma ci sono ancora CD audio con tracce che è bene dire quasi introvabili sulla rete o nei vari store. Ed è così arrivato il momento d’estrarre le tracce audio da un cd che abbiamo, per ascoltarle nel nostro smartphone o nel nostro lettore di MP3.

E’ ovvio che per farlo abbiamo bisogno d’un lettore CD. Se non ne abbiamo uno, ce ne sono di diversi USB che possiamo comprare senza troppe ed eccessive spese.

Per prima cosa cerchiamoci un programma adatto che può estrarre le tracce audio dal nostro CD e convertirli. Un nostro consiglio va a Exact Audio Copy che grazie alle sue funzionalità permette delle copie praticamente perfette della traccia audio. E’ bene avere a disposizione il DLL (Lame Encoder) adatto per la conversione in MP3. Potete scaricarlo da qui. Per utenti Mac consigliamo piuttosto Max.

Ora, come dobbiamo formare i nostri MP3? Facciamo caso che un Bitrate più alto significa una qualità più alta, il che significa un MP3 più fedele alla qualità da CD. Ma ricordatevi che più alzate il Bitrate, maggiore è il peso del file musicale. In più, dispositivi non propriamente potenti (anche alcuni Smartphone) possono faticare a leggere Mp3 con un bitrate troppo alto. Vi consigliamo un qualcosa al livello dei 320. 192 solitamente è universale, ma non d’altissima qualità. Potete provare nel caso a convertire in FLAC se proprio volete dei formati extra-lusso. I FLAC sono infatti definiti Lossless, ovvero senza alcuna compressione e senza alcuna perdita della qualità. Ovviamente a risultato finale il peso è assai maggiore e non tutti i dispositivi possono leggerlo, questo proprio per il formato (cosa che VLC può risolvere).

 

Add Comment