Fonter, ecco come cambiare i font di sistema e applicazioni

fonter-hovedbilde

All’interno di un’interfaccia il testo si può certamente considerare come la componente più importante, anche se probabilmente non provoca il medesimo effetto di uno sfondo piuttosto che di un’animazione.

La scelta di un font corretto per il proprio dispositivo mobile, quindi, è di fondamentale importanza per poter avere a disposizione un look decisamente interessante: ecco spiegato il motivo per cui il marchio di Mountain View si è impegnato notevolmente per realizzare Roboto, ovvero un complesso di font che sta alla base di Android, a partire dalla sua versione 4.0.

Nel caso in cui aveste intenzione di cambiare font, però, c’è la possibilità di sfruttare Fonter: si tratta di un vero e proprio modulo Xposed che è stato da poco lanciato da parte di goodevh di xda.

Dopo aver provveduto all’installazione ed all’attivazione di Fonter, l’applicazione vi metterà a disposizione tutto un elenco di caratteri che si possono applicare allo smartphone, ovviamente con una differenziazione in base alla nazionalità, in relazione alle lettere che vengono supportate.

Sfortunatamente la lingua italiana non è presente, anche se non ci dovrebbero essere particolari problemi nell’impiego di font in spagnolo e francese.

Ciò che si deve mettere in evidenza, ovviamente oltre al sistema operativo, è che Fonter riesce ad agire direttamente e in modo individuale pure sulle app installate, a parte la gran parte dei giochi e delle applicazioni 3D.

Fonter può contare soprattutto sulla grande praticità del sistema Xposed: è sufficiente provvedere alla disinstallazione del modulo per ripristinare tutte le varie modifiche che sono state introdotte, senza alcuna eccezione od effetto collaterale.

Il download di Fonter si può effettuare direttamente tramite Xposed Installer.

Add Comment