Ghe Pensi Mi, a Milano nuovo modo di concepire il rapporto tra i cittadini ed il Comune

20150527_ghe1

Chi ci tiene veramente alla città in cui è nato, farebbe di tutto per prendersene cura e migliorarla. In questo caso, stiamo parlando di Milano e della nuova possibilità offerta ai cittadini di svolgere delle “buone azioni” per la città in modo del tutto interattivo, grazie all’app Ghe Pensi Mi.

L’app Ghe Pensi Mi rappresenta un primo passo verso un’interazione tra comune e cittadini molto più forte e tecnologica, arrivando direttamente al nocciolo delle questioni. In questo caso, il riferimento è sicuramente alle attività di manutenzione degli spazi verdi.

L’app Ghe Pensi Mi si può scaricare in via del tutto gratuita e si riferisce alle zone gioco, alle zone per i cani e a quelle in cui sono presenti delle strutture sportive.

Tramite questo titolo, i cittadini di Milano hanno l’opportunità di avvisare subito della presenza di possibili anomalie o stranezze relative ai vari spazi verdi, che verranno ascoltate immediatamente dal Comune di Milano, che si farà  carico di controllare la situazione relativa alla manutenzione ordinaria.

Sarà lo stesso Comune, in un momento successivo, ad aggiornare il cittadino che ha effettuato la segnalazione sullo stato di risoluzione del problema.

L’app Ghe Pensi Mi si può scaricare sia per dispositivi mobili con sistema operativo iOS che Android: necessita, però, di un sistema operativo che sia almeno Android 4.1.

Quindi, come si osservi un pezzo di vetro, cocci di una bottiglia, una giostra rotta o qualsiasi altro inconveniente all’interno di un’area giochi o di un parco pubblico, ecco che sarà sufficiente prendere in mano il proprio smartphone, mandare in esecuzione l’app Ghe Pensi Mi e poi inviare una segnalazione al Comune comprensiva ovviamente di foto.

Add Comment