Google, avvisi a portata di SERP per i contenuti Flash

Google, avvisi a portata di SERP per i contenuti Flash

La non corretta visualizzazione delle pagine web aperte sul proprio computer o sui propri dispositivi mobile può dipendente da una gran quantità di fattori differenti. Tra i numerosi elementi che possono andare ad incidere sulla non corretta visualizzazione delle pagine web rientra anche la presenza di contenuti realizzati in Flash, una tecnologia che ormai non è più supportata in modo nativo dalla maggior parte dei nuovi device.

Ben consapevole di tutto ciò Google ha deciso di cercare di porre rimedio, per quanto possibile, alla situazione in questione.

Mediante un apposito comunicato pubblicato proprio nel corso delle ultime ore sul suo blog ufficiale Google ha infatti reso noto che d’ora in avanti effettuando ricerche in rete tramite device portatili gli utenti saranno avvisati direttamente nelle SERP quando stanno per aprire un collegamento che porta ad una pagina che potrebbe non essere caricata in maniera corretta.

A partire da oggi, indicheremo a chi effettua le ricerche online quando i nostri algoritmi identificano pagine che potrebbero non essere visualizzate correttamente sui loro dispositivi. Adobe Flash non è supportato dai dispositivi iOS o dalle versioni successive alla 4.1 di Android.

Pur non essendo rivoluzionaria la novità in questione risulta comunque particolarmente gradita, in primis ai webmaster, poiché va a semplificare notevolmente la vita degli internauti e perché chi si occupa di design e di programmazione in ambito web sarà ancor più spinto ad abbandonare tecnologie ormai obsolete in favore di standard ben più moderni come ad esempio l’HTML5, più versatile funzionale e pienamente compatibile con browser per computer, smartphone e tablet.

 

Add Comment