Google Drive, nuove funzioni per l’elaborazione delle immagini

Google Drive, nuove funzioni per l'elaborazione delle immagini

Coloro che utilizzano Google Drive, il servizio di cloud storage del colosso delle ricerche in rete, non solo per l’archiviazione dei propri file ma anche per l’editing dei documenti d’ora in avanti potranno sfruttare alcune interessanti nuove funzioni riguardanti l’elaborazione delle immagini.

Nel corso delle ultime ore  Big G ha infatti introdotto nuovi strumenti di modifica direttamente all’interno dell’interfaccia che si apre durante la fase di creazione o di consultazione di Disegni e Presentazioni.

Le Presentazioni e i Disegni consentono di raccontare una storia e condividere le proprie idee. Per farlo possono tornare molto utili le immagini, capaci di portare in vita un concetto. Da oggi è ancora più semplice crearne di nuove da utilizzare, poiché all’interno delle Presentazioni è possibile ritagliarle, applicare maschere e aggiungere bordi alle immagini.

Anche se non si tratta di tool rivoluzionari quelli da poco introdotti possono comunque risultare utili in fase di editing per non far rimpiangere agli utenti gli strumenti che vengono offerti da prodotti alternativi come nel caso del pacchetto Office di Microsoft. Ad esempio grazie allo strumento Ritaglia ora è possibile selezionare una delle tante forme o maschere per inserire all’interno del documento un’immagine della forma desiderata mentre con lo strumento Colora linea si ha la possibilità di aggiungere un bordo all’esterno del risultato finale selezionando il colore desiderato tra i tanti disponibili.

Con l’introduzione di tali nuove funzioni Google ha dunque dimostrato ancora una volta di impegnarsi costantemente ed a fondo per migliorare le funzionalità messe a disposizione degli utenti con la piattaforma Google Drive.

 

 

 

Add Comment