Google Foto, la rivoluzione delle immagini arriva dal colosso di Mountain View

òò1-316-kV3-U1050441686109QqE-700x394@LaStampa.it

Le statistiche parlano chiaro, dato che durante il prossimo anno in tutto il mondo saranno ben più di 1000 miliardi le foto e gli autoscatti, con conseguente incremento nel corso dell’anno successivo.

Numeri impressionanti che, però, ci mettono di fronte ad un problema particolarmente noioso, ovvero il rischio che tante immagini possano disperdersi, tra ogni tipo di dispositivo mobile che si usa e che si ha a disposizione.

Esattamente da questo concetto, all’interno del Moscone Center di San Francisco, la conferenza degli sviluppatori del colosso di Mountain View ha voluto annunciare e svelare la nuova app denominata Google Foto.

All’interno di Google Foto, gli utenti avranno la possibilità di memorizzare ogni tipo di immagine e filmato, in maniera tale da tenere sempre organizzato un proprio album dei ricordi e poi effettuare la condivisione di quelli più significativi.

Senza ombra di dubbio, il fatto di essere un archivio completamente gratuito e senza limiti, non ha fatto altro che esaltare l’eco della nuova app Google Foto.

Come sostenuto anche dal supervisore dell’intero progetto, Anil Sabharwal, l’app Google Foto corrisponderà ad uno spazio del tutto sicuro e privato, in cui poter archiviare senza paura alcuna le proprie foto.

Insomma, al posto di mettere le vecchie foto nel cassetto dovrete semplicemente caricarle su Google Foto.

Non solo, dal momento che l’app metterà gli utenti pure nelle condizioni di ottimizzare le immagini e creare degli splendidi collage per rendere ancora più vivi i propri ricordi, raggruppandole anche tramite delle parole chiave o dei luoghi di riconoscimento.

Add Comment