Google migliora la protezione degli acquisti in-app dal Play Store

android acquisti in-app

Gli acquisti in-app sono un argomento controverso in questo momento, e sia Google che Apple sono stati addirittura denunciate in passato per aver fornito protezioni inefficaci contro questi tipi di acquisti. Ci sono due estremi e molto altro in mezzo. Da un lato, esistono decine di giochi e applicazioni che implementano tali acquisti nel modo meno intrusivo possibile. Un buon esempio di ciò sono i giochi Dota 2 e Team Fortress 2, che offrono gli acquisti in-app ma soprattutto per elementi cosmetici. I giocatori che non comprano nulla, infatti, non sono limitati in alcun modo durante il gioco.

D’altra parte, ci sono giochi come Dungeon Keeper o Candy Crush che abusano del sistema, in quanto limitano il flusso e l’esperienza di gioco in modo significativo a meno che non siano fatti acquisti in-app per velocizzare le cose o i periodi di inattività forzata.

Google sta lanciando un aggiornamento della sua applicazione Play Store che migliora la protezione relativa agli acquisti in-app.

Ci sono due nuove funzionalità che la migliorano:

  1. Se un gioco propone degli acquisti in-app, questo è ora visualizzato nell’elenco delle autorizzazioni richieste prima dell’installazione.
  2. È possibile configurare l’app affinché gli acquisti richiedano sempre una password.

E’ chiaro che queste nuove caratteristiche non proteggono le persone da loro stesse, o da bambini imprudenti, se la protezione non è configurata correttamente o la password comunicata senza troppi pensieri.

Quindi, ecco come si configura la nuova funzionalità. Si noti che è necessario avere la versione 4.6.16 dell’app Play Store per metterli in pratica. Se non la si possiede ancora, si può scaricare una copia dell’apk e installarlo manualmente.

  1. Aprire l’applicazione Play Store sul proprio dispositivo Android.
  2. Il menu impostazioni si apre ora a sinistra.
  3. Scorrere verso il basso fino a visualizzare l’opzione controlli utente qui.
  4. Localizzare l’opzione “Richiedi password per gli acquisti” che è impostata su 30 minuti di default. Questa è l’opzione che era disponibile nelle precedenti build dell’app Play Store.
  5. Quando si seleziona l’opzione, è possibile modificarla in “per tutti gli acquisti attraverso Play Store su questo dispositivo” o “mai”.

La nuova funzione, così com’è adesso, sembra essere facoltativa. È probabile che più utenti Android non la noteranno nemmeno e continueranno a utilizzare invece l’opzione “chiedi la password una volta, 30 minuti senza password”. Non crediamo quindi che le nuove opzioni siano abbastanza. Sebbene la nuova notifica di autorizzazione possa aiutare Google legalmente, è probabile che molti utenti non prestino attenzione alla finestra di dialogo delle autorizzazioni quando installano app dallo Store.

Add Comment