iCoach, l’Unione Europea scende in campo contro il fumo

stop-smoking-now-featured-1

Questa volta a scendere in campo contro il fumo e a protezione della salute è stata direttamente l’Unione Europea.

Per quanto smettere di fumare possa sembrare una vera e propria chimera per tante persone, dobbiamo sottolineare come la nuova applicazione lanciata dalle istituzioni comunitarie potrebbe davvero rappresentare un utile alleato per vincere questa sfida.

L’app contro il fumo prende il nome di iCoach ed è stata proposta sia per smartphone che per tablet in ben 23 lingue differenti.

Ovviamente non si tratta di un’idea completamente innovativa, dal momento che questa piattaforma è stata realizzata ben quattro anni fa, all’interno del progetto “Ex smokers are unstoppable”, ma la quinta edizione dell’app è in grado di promettere degli ottimi risultati, in particolar modo nelle persone con un’età compresa tra 24 e 35 anni.

Infatti, pare che addirittura il 30% degli utenti che ha provato l’app iCoach sia riuscita a smettere di fumare.

Il funzionamento è piuttosto semplice: è necessario affrontare un piccolo questionario subito dopo aver fatto il download dell’app.

Il percorso di chi vuole smettere di fumare si articola in cinque fasi, che differisce in base all’intenzione già programmata di raggiungere tale scopo o meno, oppure in relazione ad altri aspetti, come ad esempio l’aver già provato a smettere.

L’app iCoach, per ciascuna fase, ha un programma suddiviso in altri cinque “stadi”, che spesso tengono effettivamente conto dei dati inseriti dall’utente personalizzando il percorso da affrontare.

La leva motivazionale su cui si basa l’app iCoach è semplicemente quella di porre in essere una sorta di competizione con il fumatore, facendo in modo prima di tutto che non si senta solo e poi cercando di pungolarlo nell’orgoglio per raggiungere l’obiettivo finale.

Item not available.

 

Add Comment