IDC: meno tablet del previsto, la colpa è dei phablet

IDC: meno tablet del previsto, la colpa è dei phablet

Le vendite dei tablet stanno calando ed a quanto pare anche anche di parecchio. La colpa di ciò è da attribuire al fatto che i mercati maturi stanno raggiungendo la saturazione ma in buona parte anche alla sempre maggiore diffusione dei phablet.

A render nota la cosa è stata, proprio nel corso degli ultimi giorni, IDC mediante una nuova analisi di mercato dalla quale si apprendere che le stime per il 2014 sono state abbassate dalle precedenti 260,9 milioni di unità alle 245,4 milioni di unità.

La nuova previsione evidenzia infatti un tasso di crescita su base annua del 12,1%, una percentuale questa che risulta decisamente inferiore rispetto al 51,8% registrato lo scorso anno.

IDC ha spiegato che il tutto è riconducibile al fatto che “In primo luogo, i consumatori stanno tenendo i loro vecchi tablet più del previsto, soprattutto se si tratta dei modelli più costosi dei principali produttori. E quando comprano un nuovo prodotto quasi sempre passano quello vecchio a un altro membro della famiglia” senza contare poi che “L’aumento dei phablet – gli smartphone con schermi da 5,5 pollici o più grandi – sta spingendo molti consumatori a scegliere meno i tablet e più questi telefoni con schermi ampi, dato che sono spesso adeguati ai compiti un tempo riservati ai tablet“.

Il fatto che i consumatori scelgano di acquistare più phablet e meno smartphone rappresenta dunque una sorta di ottimizzazione delle spese. Il phablet è infatti un prodotto unico in grado di svolgere funzioni caratteristiche sia dello smartphone sia del tablet.

IDC è dunque del parare che il sempre crescente interesse dei consumatori verso i phablet “Segnerà un cambiamento epocale che sarà ben accolto dalla maggior parte dei fornitori come il prezzo di vendita per tali device rimarrà circa il 50% superiore alla media dei dispositivi sotto agli 8 pollici“. A beneficiare di tale cambiamento dovrebbe essere soprattutto Microsoft poiché la quota di mercato di prodotti Windows dovrebbe raddoppiare entro il 2018.

Add Comment