iDon’t, quanto siete dipendenti dal vostro dispositivo mobile?

UsingIphone_1_0

Una nuova applicazione interamente italiana, realizzata dal genio di Tommaso Martelli: questo titolo prende il nome di iDon’t e rappresenta la prima app italiana che è in grado di misurare il livello di dipendenza di un utente rispetto all’impiego del proprio smartphone.

L’app iDon’t ha la particolare capacità di bloccare tutte le varie applicazione che fanno perdere troppo tempo a tutti gli utenti: si va da Facebook fino a Twitter, senza dimenticare ovviamente anche Ruzzle e WhatsApp.

Una volta aperta l’applicazione, si dovrà sostenere una sorta di test di ingresso composto da dieci domande, in cui viene sancito il livello di dipendenza dell’utente: in relazione al risultato ottenuto, l’app iDon’t è in grado di consigliare il limite di ore (oltre il quale non bisogna proprio andare) da passare sulle proprie app preferite durante un’intera giornata.

Una volta trascorso il numero di ore stabilito, l’app iDon’t andrà a bloccare tutte le varie app presenti sul cellulare, ovviamente a parte quelle di sistema, ovvero la casella di posta elettronica, la possibilità di effettuare e ricevere delle chiamate e quella di inviare e ricevere messaggi di testo.

L’applicazione, nel momento in cui individua un impiego della rete pari al 75%, andrà a visualizzare un pop up che va a rendere noto l’utente che il dispositivo mobile sta per salutarlo e andare offline. Per poter tornare online, quindi, sarà necessario attendere la mezzanotte del giorno successivo, ma si può comunque sbloccare il proprio dispositivo mobile mediate una password, nonostante il procedimento non sia così rapido.

Il blocco delle singole applicazioni, comunque, si può attivare solamente tramite un acquisto in-app.

[ezreview]

I DON'T (iDont)
CloserDynamics.com Social Free
Download

Add Comment