Ignore No More blocca il telefono quando i ragazzi non rispondono alla chiamata di un genitore

Ignore No More

Se avete dei figli, e i vostri figli possiedono dei telefoni allora saprete bene che invece di usare quei telefoni per rassicurarvi che sono vivi, stanno bene, sobri, non usano droghe o sono tenuti in ostaggio, i ragazzi li utilizzano per inviare selfie, scattare foto di cibo e, in generale, ignorarvi. Se i vostri figli hanno uno smartphone Android, però, ora si può frenare la loro abitudine di non rispondere quando cercate di raggiungerli al telefono.

Ignore No More è un’applicazione Android che consente di bloccare un telefono se non si risponde alle chiamate. Si possono prendere anche misure molto più drastiche e cancellare l’intero telefono pure.

Per utilizzare l’applicazione, sia il genitore che il figlio deve averla installata sul proprio dispositivo. Una volta installata, è necessario innanzitutto creare un account sul telefono del genitore. Solo gli account genitore possono essere creati e i dispositivi sono classificati come appartenenti a un genitore o a un figlio.

Una volta impostati l’app con un account, installarla sul dispositivo del ragazzo. Accedere utilizzando il proprio account, ma quando viene richiesto, registrare il dispositivo come appartenente a un figlio.

Impostare l’applicazione sul dispositivo del figlio richiede di creare un gruppo nell’app predefinita Persone chiamato INM. Questo gruppo contiene tutti i genitori. Si richiede inoltre che i widget sul blocco schermo siano abilitati in modo che sia possibile aggiungere il widget dell’app al lockscreen. Questo widget è il mezzo tramite cui il ragazzo potrà richiamare un genitore.

L’app è diventata abbastanza popolare fin dal suo lancio ed è comprensibile che i genitori la amino, poiché una volta tanto la tecnologia è dalla loro parte, ma Ignore No More viene fornito con alcune evidenti carenze e una di esse è che un adolescente anche solo leggermente più scafato può trovare alcuni escamotage.

Immaginate che il ragazzo possieda un dispositivo con root. Non sarà difficile da rimuovere l’app dal dispositivo. Si richiede inoltre ai genitori di avere i diritti amministrativi sul telefono del ragazzo, ovvero qualcosa che richiede qualche altra impostazione. Sebbene sia possibile e non sia una grande seccatura, l’app non è la soluzione semplice che si propone di essere. Altri modi con cui un adolescente potrebbe disabilitare l’app sono l’eliminazione del gruppo INM aggiunta all’app Persone. Tutto richiede quindi che il genitore abbia i diritti di amministratore sul dispositivo e il ragazzo sia incapace di trovare il modo di aggirare le restrizioni.

Supponendo che l’app funzioni e i vostri filgi non trovino un modo per aggirarla, i genitori dovrebbero poter disabilitare alcune funzionalità dell’app come il wipe in remoto. Nella possibilità che effettivamente qualcosa sia successo al vostro figlio, un dispositivo mobile può essere rintracciato e si rivelerà molto utile nella sua individuazione. E’ chiaro che questo concetto non può essere implementato su iOS e quindi vi auguriamo che i vostri ragazzi non vogliano un iPhone.

The app was not found in the store. 🙁 #wpappbox

Links: → Visit Store → Search Google

Add Comment