In arrivo ViceROI, l’algoritmo che ferma i click fasulli sui banner

In arrivo ViceROI, l'algoritmo che ferma i click fasulli sui banner

I ricercatori dell’University of California di San Diego hanno presentato un algoritmo in grado di individuare i click fasulli sui banner pubblicitari presenti in rete.

Il cosiddetto “click-spam” è, per chi non ne fosse a conoscenza, una forma di spam poco conosciuta che si verifica quando un utente clicca su un banner pubblicitario non intenzionalmente, nella maggior parte dei casi indotto in errore da un messaggio ambiguo, oppure quando il clic non è opera di un essere umano ma di un malware. Il click-spam muove, allo stato attuale delle cose, un giro d’affari colossale e lo spam, sebbene in diminuzione in diversi paesi del globo, continua ad essere una vera e propria piaga mondiale.

Con l’algoritmo presentato dai ricercatori ed identificato con il nome di ViceROI dovrebbe poter essere possibile mettere fine a tale pratica.

ViceROI, infatti, è un algoritmo in grado di individuare i click farlocchi andando dunque a salvare i profitti delle agenzie pubblicitarie.

ViceROI dovrebbe essere testato per la prima volta al pubblico il 7 novembre nel corso dell’ACM Conference on Computer and Communications Security di Berlino che includerà la sezione ad hoc Web Attacks.

A detta dei ricercatori ViceROI è in grado di funzionare in maniera molto semplice. L’algoritmo, per l’appunto, è stato scritto partendo dal principio che i click-spam si concentrano in particolar modo sull’advertising in grado di restituire il maggior profitto possibile.

Yin Zhang, collaboratore dello studio, ha infatti dichiarato: “Abbiamo progettato ViceROI basandoci sull’intuizione che il click-spam è un business che necessita di offrire un ritorno estremamente elevato sugli investimenti per i click-spammer”.

Add Comment