Inbox, un progetto che cambia la posta elettronica?

1404912400_inbox-cover-600x335

Avete intenzione di scoprire un’altra applicazione che è in grado di reinventare la posta elettronica?

Ecco, è finalmente arrivata Inbox, che si caratterizza per essere una piattaforma del tutto open source e, secondo quanto sostenuto dal team di sviluppo, dovrebbe rappresentare l’email del futuro.

La startup che sta dietro a questa interessante applicazione è Inbox e l’obiettivo non è altro che quello di apportare una vera e propria rivoluzione all’universo della posta elettronica.

Lo scopo di questa startup americana, di conseguenza, è quello di convincere gli utenti a lasciar perdere i vecchi protocolli Imap e Smtp per affidarsi ad una nuova ed innovativa piattaforma.

Al posto di questi protocolli, infatti, ci dovrebbe essere la struttura delle istruzioni realizzata da Inbox.

In poche parole, sfruttando qualche riga di codice, ogni sviluppatore ha la possibilità di inserire all’interno della propria creazione questa funzionalità email.

In poche parole, quindi, saranno gli sviluppatori stessi a permettere a questa nuova piattaforma email di prendere il posto di tutto ciò che si sfrutta adesso: quindi, ci sarà un tempo per delle nuove email, tra archiviazione rapidissima e messaggistica istantanea, ma anche con funzionalità che si possono mandare in esecuzione solamente con un tasto.

Il colosso di Mountain View ha voluto togliere i veli ad un progetto piuttosto simile nel corso della sua ultima conferenza, anche se le Api di Gmail si caratterizzano per incontrare il limite di poter essere impiegate solamente con la posta di Google.

La startup Inbox di San Francisco, al contrario, punta ad ampliare l’impiego di tale piattaforma ad ogni tipologia di casella di posta elettronica: lo scopo, per chi non l’avesse capito, è quello di far diventare Inbox un vero e proprio standard a livello mondiale.

Add Comment