Internet Explorer, solo le versioni più recenti riceveranno il supporto

Internet Explorer, solo le versioni più recenti riceveranno il supporto

Nel corso delle ultime ore Microsoft ha annunciato che a partire dal 12 gennaio del 2016 solo le versioni più recenti di Internet Explorer riceveranno supporto tecnico ed aggiornamenti di sicurezza.

Questo, tradotto in altri termini, sta a significare che il numero di versioni del celebre browser web verrà ridotto tragicamente da 6 a 3. A scomparire saranno Internet Explorer 6,7 e 8 mentre il supporto per Internet Explorer 9,10 ed 11 continuerà senza problemi.

Considerando che allo stato attuale delle cose Microsoft rilascia aggiornamenti per sei versioni di Internet Explorer, da IE6 a IE11, che IE6/7/8 sono le uniche versioni compatibili con Windows XP e Windows Server 2003 SP2 e che il ciclo di vita di Windows XP è terminato l’8 aprile 2014 mentre Windows Server 2003 R2 verrà abbandonato il 14 luglio 2015 non ha più alcun senso investire nello sviluppo di patch per queste tre versioni browser.

Sicuramente l’utilizzo delle ultime versioni del browser comporterà un maggior grado di sicurezza, di produttività e di riduzione della frammentazione ed a trarne grandi vantaggi saranno tanto gli utenti quanto gli sviluppatori.

È comunque interessante notare che secondo i dati recentemente pubblicati da Net Applications il market share di IE8 nel mese di luglio è stato pari al 21,56% ragion per cui la fine del supporto per le precedenti versioni del browser web della redmondiana andrà senz’altro a riguardare un numero abbastanza elevato di utenti.

Ad esempio, gli utenti che usano Internet Explorer 8, 9 o 10 su Windows 7 SP1 dovranno effettuare l’upgrade a Internet Explorer 11 per continuare a ricevere gli aggiornamenti di sicurezza mentre i clienti aziendali potranno sfruttare la Enterprise Mode di Internet Explorer 11 in grado di garantire la retrocompatibilità e permette di eseguire le web app legacy.

Add Comment