Come inviare app Android tramite bluetooth

Come inviare app Android tramite bluetooth

Non siete mai riusciti a capire come si fa per inviare applicazioni Android facendo affidamento alla tecnologia bluetooth? Nessun problema, oggi siete capitati nel sito giusto. Come ampiamente anticipato dal titolo, tra poco andremo a spiegarvi come inviare app Android tramite Bluetooth. Non allarmatevi, i passaggi da seguire sono di una facilità unica, perfetti anche se nel settore della tecnologia avete poche conoscenze.

Vediamo assieme come inviare app Android tramite bluetooth facendo affidamento ad una app apposita, ecco tutti i dettagli

Entrando nello specifico, per chi non lo sapesse, purtroppo da diversi anni a questa parte è praticamente impossibile riuscire a inviare le applicazioni presenti nel proprio smartphone, prima differenti smartphone permettevano il tutto, ma poi per motivi ignoti tutto è stato bloccato.

Per fortuna, però, come già ampiamente riportato ad inizio post, inviare applicazioni Android tramite Bluetooth è un qualcosa di molto semplice. Tutto sommato siamo davanti ad un problema non cosi eccessivo che possiamo andare a risolvere semplicemente effettuando il download di una applicazione apposita che si può trovare completamente gratis.

Stiamo parlando di APK Extractor che potete scaricare dal seguente indirizzo, a nostro modo di vedere la migliore nel proprio campo, che consente l’estrazione degli APK delle applicazioni che sono presenti nel vostro smartphone; il funzionamento dell’app è facilissimo e sopratutto molto intuitivo, ciò che dovrete fare è un gioco da ragazzi, infatti vi basterà tenere premuto sull’icona dell’app che volete inviare ai vostri amici o parenti e successivamente premere sulla seguente voce: Send APK nella finestra che comparirà.

Proseguendo, dovrete selezionare se inviare il file affidandovi alla tecnologia Bluetooth oppure se caricarlo direttamente su di un vostro dispositivo. Inviare il file non richiederà fortunatamente nessuna connessione Interna attiva mentre caricarlo su un drive vi farà consumare un paio di megabyte.

Piccola precisazione da fare: rammentiamo che caricando tutti gli APK su un drive potrete in tutta tranquillità recuperarli in un secondo momento. La guida è giunta al termine, se riscontrate problemi non aspettate a scriverci, mi raccomando. Alla prossima cari lettori.

 

 

 

 

 

Che ne pensi?