L’iWatch potrebbe fare il suo debutto a settembre

L'iWatch potrebbe fare il suo debutto a settembre

L’iWatch, ovvero lo smartwatch che Apple avrebbe in cantiere, potrebbe finalmente vedere la luce a settembre.

A render nota la cosa non è stata Apple (ovviamente!) bensì Digitimes. Chiamando in causa l’analisi di alcuni rapporti tra alcune aziende cinesi ed Apple la testata riporta infatti quello che va a configurarsi come un possibile scenario per l’orologio indossabile di Cupertino.

DigiTimes spiega come Zhen Ding Technology Holding, Flexium Interconnect e Career Technology, società esperte nella produzione di circuiti stampati flessibili, abbiano consegnato a Cupertino i sample preliminari per la produzione dell’iWatch.

La produzione dovrebbe quindi essere ufficializzata a breve per un lancio del dispositivo nel Q3, molto probabilmente subito dopo l’estate. Si stima che la produzione raggiunga il picco al termine dell’estate, per continuare senza sosta per tutto il corso del 2015.

Le tre aziende starebbero cercando fondi per ampliare i loro impianti in modo tale da poter sostenere l’enorme mole di circuiti richiesta da Apple. Zhen Ding avrebbe intenzione di investire 100 milioni di dollari per sopperire agli ordini inerenti a iWatch, iPad e agli iPhone 6 dai display più grandi. Flexium pare invece sia pronta a sborsare dai 50 ai 66 milioni allo stesso scopo mentre Career avrebbe già stanziato 33 milioni di dollari.

L’indiscrezione andrebbe inoltre di pari passo con un altro rumor emerso sull’iWatch ed in base al quale il device sarà quasi completamente prodotto da Quanta Computers, nota azienda che sarebbe già in contatto con i tre fornitori di componenti in questione.

Al momento non vi è ancora nulla di confermato ma di certo per saperne di più non sarà necessario attendere ancora molto a lungo.

 

Add Comment