Microsoft Edge. Niente plugin. Come fare.

Edge

Con l’arrivo di Edge, il nuovo Browser Microsoft, ci sono delle cose che dobbiamo sopportare. Per prima cosa, la mancanza dei codici ActiveX suggerisce che la compatibilità con molti plugins verrà troncata a favore d’un motore che ha integrato già al suo interno tutto il minimo necessario come Chrome. Questo però comporta qualche problema: e se vogliamo visitare un sito che ha attualmente un plugin che Edge non ha? Siccome al momento non esistono strumenti adatti, ecco le alternative che ci sono…

 

Usate IE 11 giusto per quel sito…ci sono davvero tanti motivi per il fattore che la Microsoft ha lasciato Internet Explorer 11 all’interno di Windows 10. Fra i tanti la necessità d’avere una certa compatibilità con i vari siti visitabili in rete. Edge al momento non ha alcun modo d’integrare Plug-ins, e all’Oracle non è stato permesso di creare Java per Edge. Quindi l’unica alternativa immediata è passare ad Internet Explorer giusto per andare a visitare quel sito. Potete trovare IE 11 cercandolo in Start.

Installate Mozilla Firefox…nonostante stia perdendo un po’ di campo, Firefox ha attualmente una grossa compatibilità con una buona quantità di Plugins, può essere moddato a piacimento ed inoltre è anche piuttosto sicuro, permettendo la modalità d’avvio al Click per i Plugins ritenuti più pericolosi. Solitamente tutte le versioni di FF funzionano sotto Windows 10, senza tante eccezioni.

E’ probabile che Chrome non sia una buona alternativa. Nelle ultime versioni il Browser è infatti sprovvisto del supporto NPAPI, vitale per certi plugin.

In un certo senso, le cose vanno avanti. Java è sempre più evitato per gli enormi buchi di sicurezza che sono presenti in ogni versione e Flash non è nemmeno in buone condizioni. Anche la Microsoft ha raccomandato l’uso della riproduzione HTML5 per i video, gettando del tutto la possibilità di usare Silverlight. E’ così che va l’evoluzione!

Add Comment