Mobilità sostenibile, ad Helsinki si pensa ad un futuro senz’auto

1405463388_case-kutsuplus

Il limite che è stato imposto è pari a dieci anni, ma entro quel lasso di tempo le macchine potrebbero completamente fuori moda ed, anzi, al loro posto potrebbe esserci addirittura un’applicazione.

Infatti, la capitale finlandese, che è già all’avanguardia per quanto riguarda sostenibilità dell’ambiente e diverse soluzioni tecnologiche innovative, pare che voglia davvero avere l’esclusiva sul ruolo di regina della mobilità sostenibile.

Infatti, ad Helsinki si sta pensando ad un nuovo progetto di mobilità sostenibile urbana che ha come obiettivo principale quello di far scomparire le vetture private dalla zona cittadina.

In poche parole, l’applicazione andrà a sfruttare un complesso di strutture che già esistono, ma anche nuovi servizi di carpooling, taxi, tram, bike sharing, metropolitana, traghetti e pure i servizi di Uber.

Verrà tutto compreso all’interno di una sola piattaforma che andrà ad organizzare il trasferimento perfetto per un determinato giorno, anche in relazione al traffico attuale.

La scelta del mezzo, gli orari, le alternative, ma anche addirittura il pagamento stesso si potranno gestire direttamente tramite l’applicazione.

Lo stesso progetto sta prendendo piede anche ad Amburgo, in cui invece hanno stimato almeno vent’anni prima di poter arrivare a dei risultati definitivi, ma credono in tale piattaforma esattamente quanto e come i finlandesi.

Infatti, anche se il nuovo progetto di mobilità sostenibile dovesse iniziare a diffondersi solamente tra un decennio,  pare che già entro la fine del 2014 dovrebbero prendere il via i primi test in diverse parti della città.

Intanto, Amburgo sta per essere teatro di una delle più importanti conferenze in relazione alla mobilità smart.

Il futuro sarà una mobilità on-demand, come ci insegna anche Helsinki, con lo sviluppo di un servizio di autobus a chiamata flessibile e in grado di seguire tratte e percorsi intelligenti.

Add Comment