Negli Usa il pranzo a domicilio si ordina tramite Google

google-effettuera-consegna-a-domicilio_341724

 

Quante volte capita di ordinare una bella pizza a domicilio oppure una cena a base di sushi e involtini a primavera in modo tale che arrivi direttamente a casa?

Spesso, vero? Negli Usa, però, da qualche giorno c’è la possibilità di farlo direttamente mediante Google: il colosso di Mountain View si è voluto cimentare con una nuova sfida, ovvero quella delle consegne di cibo con l’integrazione dell’ordinazione a domicilio tramite la funzione di ricerca di vari ristoranti.

Il colosso di Mountain View ha sottolineato come il pubblico americano potrà ordinare cibo a domicilio direttamente tramite Google sopratutto per merito dell’intesa con ben sei compagnie, tra cui ci sono delivery.com ed Eat24.

Solamente nel 2014 le start-up dedicate alla consegna di cibo domicilio sono riuscite ad ottenere qualcosa come 600 milioni di dollari di fondi, anche se gran parte dei consumatori è abituata ad ordinare la cena o il pranzo a domicilio tramite le telefonate dirette ai ristoranti.

Se il colosso di Mountain View punta a sfondare nel campo delle consegne e delle ordinazione online, un suo concorrente, Amazon, ha deciso di approfondire il discorso relativo alle consegne tramite i droni.

Il marchio di Seattle, infatti, si è accaparrato un brevetto che prevede la realizzazione di droni che avrebbero la capacità di interagire con gli umani e perfino trovare il luogo di destinazione di un paco semplicemente sfruttando il sistema GPS dello smartphone, cambiando il percorso da affrontare in relazione ai movimenti che dovrebbero fare il destinatario.

Non solo, visto che Amazon avrebbe in cantiere la creazione di differenti tipologie di droni in relazione al peso dei pacchi da trasportare.

Add Comment