Nightingale è un lettore multimediale con una vasta gamma di estensioni di terze parti

Nightingale

Ci sono una vagonata di programmi a disposizione che è possibile utilizzare per gestire la propria collezione musicale, ma proprio perché vi sono numerose opzioni è difficile decidere quale lettore multimediale scegliere.

Nightingale è un media player open source che permette di riprodurre file musicali e video sul proprio computer. Ma Nightingale spicca dalla folla per la sua vasta gamma di estensioni di terze parti che migliorano ulteriormente le sue funzionalità. Per esempio, c’è un’estensione che consente lo streaming da SoundCloud. E poi c’è che quella che si può utilizzare per lo scrobble su Last.fm! E poi quella che… Insomma, sono tantissime!

L’interfaccia di Nightingale non è qualcosa di sbalorditivo, ma sembra comunque piuttosto buona e in grado di gestire tutti i file multimediali sul computer mediante un design semplice e intuitivo. L’interfaccia utente dell’app comprende una barra di riproduzione nella parte superiore, una barra laterale a sinistra che permette di accedere a sotto-sezioni come libreria multimediale, estensioni e playlist, l’elenco dei file musicali al centro e, a destra, una sezione per i testi della canzone corrente che li scarica automaticamente da internet.

L’utilizzo è semplice e lineare. Ma prima di tutto, bisogna aggiungere musica al database di Nightingale. Il programma consente di aggiungere singoli file o cartelle complete. Inoltre, è possibile importare le librerie iTunes esistenti e le playlist.

Una volta fatto questo, il resto è una semplice questione di click per la riproduzione delle canzoni. Nightingale può gestire la maggior parte dei formati audio e video senza alcun problema, tra cui MP3 e MP4, i due formati multimediali più diffusi.

Ma, come già detto, la forza principale di Nightingale risiede nella sua ampia varietà di estensioni di terze parti (plugin). Questi plugin consentono lo streaming di musica da servizi online come Last.fm e/o SoundCloud e in alcuni casi anche il download di musica non commerciale da servizi supportati. Per accedere a un servizio specifico, basta semplicemente fare clic sul relativo plugin dalla sezione Radio nella barra laterale. Per esempio, se si vuole ascoltare lo streaming SoundCloud, cliccare sul suo plugin e si aprirà nel riquadro principale al centro. Da qui, si potranno cercare, aggiungere e ascoltare le canzoni preferite, ospitate sul sito.

Una caratteristica interessante è il browser web incorporato che permette di navigare sui siti web preferiti. E’ accessibile facendo clic su File > New Tab sulla barra dei menu. Da lì, è possibile digitare semplicemente un indirizzo nella barra degli URL per navigare sul sito.

Per chi è affezionato al mini-player di iTunes, perchè rende più facile saltare trai i brani durante l’utilizzo di altri programmi, Per fortuna, Nightingale offre anche questa funzionalità. Per attivare il mini-player, selezionare questa opzione dal menu View. Il mini-player include i controlli di riproduzione, anteprima, play/pausa, lo slider del volume e una barra per le informazioni sulla canzone. Nightingale permette anche di configurare e utilizzare tasti di scelta rapida per controllarlo anche quando l’app è minimizzata o in secondo piano.

Con le sue molte caratteristiche, l’integrazione di un browser web incorporato e una tonnellata di estensioni di terze parti, Nightingale è sicuramente uno dei migliori player multimediali in circolazione. Funziona su Windows, Mac OS X e Linux ed è possibile scaricarlo seguendo questo link.

Che ne pensi?