Nokia, addio ufficiale alle applicazioni Symbian e MeeGo

Nokia, addio ufficiale alle applicazioni Symbian e MeeGo

Dopo aver interrotto, circa sei mesi fa, le consegne degli 808 PureView Nokia ha ora messo un punto definitivo a quella che un tempo è stata la gloriosa era Symbian. Infatti, a partire dal 1 gennaio 2014 non è più possibile pubblicare nuove app e update sul Nokia Store.

Symbian, per chi non lo sapesse, è stato per lungo tempo il sistema operativo più diffuso al mondo. Nel 2006 il suo market share era del 73% e sino al 2010 Nokia ha venduto oltre 250 milioni di smartphone. L’ultimo modello prodotto è stato il Nokia 808 PureView ovvero quello che può essere identificato come l’antenato dell’attuale Nokia Lumia 1020.

A dare la non lieta notizia è stata la stessa comunità Symbian mediante la condivisione di un apposito tweet pubblicato sull’account Twitter ufficiale della stessa. Il messaggio pubblicato su Twitter dal Symbian Signed Team non ha bisogno di traduzione risultando infatti abbastanza esplicito: il Nokia Store è chiuso.

Pur essendo stato promesso e garantito il supporto sino al 2016 d’ora in avanti gli sviluppatori non potranno più pubblicare nuove applicazioni né aggiornamenti sullo store del sistema operativo. Gli utenti potranno però continuare a scaricare le app ma ovviamente dovranno sopportare la presenza di eventuali bug.

Il supporto della vecchia piattaforma è ora completamente nelle mani degli sviluppatori che hanno a disposizione tre alternative tra cui poter scegliere, quali: non aggiornare le app presenti sul Nokia Store, aggiornare le app e distribuirle come file SIS firmati utilizzando un proprio server o aggiornare le app e distribuirle come file SIS non firmati (solo per dispositivi con firmware custom).

Negli ultimi due casi sarà possibile distribuire gli update all’esterno del Nokia Store ma gli utenti non sapranno mai quando le nuove versioni delle app risultano disponibili. Tenendo conto di ciò potrebbe quindi essere opportuno creare uno store di terze parti comprensivo di un sistema di aggiornamenti centralizzato. Gli sviluppatori potrebbero anche integrare il checking e il download dell’update direttamente nel codice delle nuove applicazioni.

Da notare che oltre a Symbian anche MeeGo ha subito lo stesso destino.

Add Comment