Ottenere i permessi di root su uno smartphone cinese

Xiaomi-Mi-4Sempre molte più persone decidono di acquistare smartphone Android cinesi che, se si sceglie bene marca e modello, offrono un hardware decente con buone prestazioni ad un prezzo decisamente più basso rispetto alle marche più blasonate. Supponiamo che abbiate tra le vostre mani uno smartphone cinese, perché ottenere i permessi di root? Con i permessi di root diventate veramente proprietari dello smartphone, nel senso che avrete la possibilità di smanettare in maniera più completa e ottenere tante funzionalità che all’utente base non sono concesse. Come ottenere i permessi di root? Tranquilli, in questo post vi spiegheremo come rootare il vostro smartphone cinese.

Per ottenere i permessi di root su uno smartphone cinese basta un programma

Esistono numerosi app e programmi che sono in grado di ottenere il root di qualsiasi smartphone Android cinese, ma quello su cui ci andremo a concentrare è Shuame, che a detta di molti è uno dei migliori in circolazione. Unica pecca di questo programma è che si trova solo completamente in cinese ed è quindi necessario dotarsi di un traduttore. Detto questo procediamo a spiegare come ottenere i permessi di root di uno smartphone cinese.

Le istruzioni per ottenere i permessi di root su uno smartphone cinese

Come prima cosa è necessario scaricare Shuame: potrete procedere al download da qui.

Dopo averlo scaricato, bisognerà abilitare la funzione Debug USB dello smartphone, e per farlo bisgonerà andare in ImpostazioniOpzioniInfo dispositivo. A questo punto trovate la voce Versione Build e cliccateci sopra sette volte, in modo da attivare le Opzioni Sviluppatore, una nuova voce che troverete nel menu delle Impostazioni. Andate in Opzioni Sviluppatore e attivate la voce Debug USB.

Come prossimo passo dovrete collegare lo smartphone al pc e aprire il programma Shuame. Per poter ottenere i permessi di root del vostro smartphone cinese sarà sufficiente cliccare sull’icona a cerchio con al suo interno dei piccoli quadratini e compariranno una serie di opzioni: scegliete Root e il programma procederà automaticamente a rootare lo smartphone.

Add Comment