Parkey, trovare parcheggio è un gioco da ragazzi

gty_full_parking_lot_jt_111215_wblog

Piuttosto frequentemente capita di dover prendere l’auto praticamente per qualsiasi piccola commissione che dobbiamo sbrigare: nella maggior parte dei casi, è necessario uscire almeno mezz’ora prima rispetto all’orario preventivato, in modo tale da tenere conto anche del tempo necessario per poter trovare un parcheggio.

Un milanese di 34 anni, Alex Pallotti ha voluto sfidare questo luogo comune, sottolineando come sia solamente un preconcetto che, con il passare del tempo, sarà fine a sé stesso.

Il motivo di tanta spavalderia nell’affrontare tale argomento deriva dal lancio di una nuova applicazione, che prende il nome di Parkey: stiamo parlando di un titolo che mette effettivamente a disposizione degli utenti la possibilità di dare una mano a chi avesse la necessità di trovare parcheggio, in pochi semplici tap e sfruttando la geolocalizzazione.

I passaggi con cui si può usare l’app Parkey sono davvero molto semplici anche da imparare: la prima cosa da fare è quella di ricercare le autorimesse più , che l’applicazione potrà poi ordinare in relazione a diversi parametri, come ad esempio gli orari ed i prezzi.

A questo punto, permette agli utenti la possibilità di consultare il percorso per arrivare all’autorimessa desiderata e permette di entrare, effettuare il pagamento e poi uscire dal parcheggio utilizzando sempre e solo il proprio dispositivo mobile.

In poche parole, non serviranno più bigliettini né alcuna coda allo sportello per il pagamento del parcheggio: è necessario disporre solamente dell’app Parkey, che sfrutta i dati della carta di credito per poter effettuare il pagamento e garantire un rapido ed efficiente servizio.

Add Comment