Quali sono le differenze fra FAT32, NTFS ed exFAT?

NTFS FAT32

Sono ovunque: nel nostro cellulare, nel nostro PC e nelle nostre pennette usb. Ma di cosa stiamo parlando? Ma delle partizioni naturalmente. Questa volta parleremo di quelle che vengono più di base e sono maggiormente conosciute, specialmente quando si parla del nostro PC e ciò che ci colleghiamo appresso. Di solito vedremo questi tipi di partizione: FAT32, NTFS ed exFAT.

Una partizione decide molti fattori rilevanti il passaggio dati, la sicurezza e così via. Vediamoli tutti uno ad uno.

FAT32…è il tipo di partizione più vecchio, successivo all’ancora più antico FAT16. E’ uno standard per parecchi dispositivi, dalle penne USB alle console, proprio per la sua grande compatibilità. Ciò nonostante però c’è un limite di 4Gb per file in questo tipo di partizione, quindi significa che qualsiasi cosa più grande di 4Gb non può essere scritto o trasferito. Allo stesso modo, la partizione è designata per una dimensione massima di 8TB. Anche se non ci sono HDD così grandi ci stiamo arrivando in fretta. Il suo uso ideale va per le penne usb e tutto ciò per cui non volete avere particolari fastidi in fattore compatibilità.

NTFS…lo stile di partizione moderna introdotta con Windows NT già molti anni fa, ma il suo punto maggiore è che è stata ritoccata e migliorata nel corso del tempo. A differenza del Fat32, contiene delle misure di sicurezza e delle protezioni per il recupero dati. Ma comunque rimane una partizione poco utilizzata. l’OSX dell’iMac non lo utilizza, lo legge solamente. Stessa cosa per Linux. Le console non lo utilizzano, perfino l’Xbox One della Microsoft non funziona in NTFS. Non ha limiti di spazio in genere, ma l’utilizzo ideale va legato solamente ai PC muniti di Windows.

exFAT…non tutti conoscono questa partizione introdotta nel 2006. E’ una versione aggiornata e riguardata del FAT32. Non ha le funzioni di sicurezza della NTFS, ma supporta files grandi. OSX lo supporta ed anche Linux. Ma in effetti l’unico vantaggio che da è non avere limiti per lo spazio della partizione e elimina il limite di 4GB per file. Utilizzatelo principalmente per le penne usb, ma controllate sempre cosa è compatibile e non: non tutti lo leggono e sono pochi i prodotti che si fanno convertire in exFAT senza conseguenze.

Add Comment