Quanta RAM serve veramente ad un computer?

ddr4È la domanda che si fanno in molti: conviene aumentare la RAM? E se sì, di quanto? I computer di oggi solitamente presentano 4 gb, ma quelli più potenti, magari pensati per i gamer, presentano anche 8 giga. E se fossero meglio 16 gb di RAM? D’altra parte oggi i prezzi della RAM sono competitivi, bacchette di RAM DDR3 da 4 gb possono trovarsi a prezzi che girano intorno ai 30€ e si potrebbe essere tentati dall’aggiornare il computer.

Quanta RAM serve veramente ad un computer, i test

I ragazzi di Techspot hanno provato a capire quanta RAM serve veramente ad un computer. Per i loro test, hanno usato Skylake, la nuova potentissima CPU i7-6700k di Intel che richiede una memoria RAM DDR4 e hanno provato a vedere come variano le prestazioni del pc a seconda che si usino 4, 8 o 16 gibabyte di RAM DDR4-2666. Ebbene, i test sono stati difficili da effettuare innanzitutto perché non esistono molti programmi che richiedano più 4GB di memoria per funzionare. Su un pc con Windows 10, attivando Chrome, Word, Excel, Dropbox, One Drive e altri programmi, l’uso della RAM non ha superato il 70% del totale. Bisogna capire che una volta in possesso di abbastanza RAM, aggiungerne altra non migliorerà la performance e sarà quindi inutile.

Dopo una certa soglia, aggiungere ulteriore RAM non migliora le prestazioni del computer

Un ulteriore esempio del fatto che una volta ottenuta la quantità giusta di RAM, è inutile aggiungerne altra, è arrivato quando si è proceduto ad utilizzare Adobe Premiere CC, un programma per il montaggio di video, per decodificare un filmato di 17 minuti. Con 4 GB di RAM, il tempo di codi0fica è stato di 415 secondi; con 8GB, 300 secondi, e infine con 16 GB sono stati necessari 290 secondi. Come si vede tra 8 e 16GB  la differenza è stata irrisoria.

Altri test hanno evidenziato ancora una volta che con i sistemi attuali, 8GB di memoria RAM sono più che sufficienti per ottenere grandi prestazioni e che ulteriore memoria può comportare solo leggere differenze nell’uso di programmi professionali, pur continuando ad essere non necessaria.

Add Comment