Raffreddare il nostro PC: termini e soluzioni

Raffredda PC

Da decenni i PC hanno bisogno di qualcosa di comune per funzionare: una ventola. Raffreddare i processori serve per evitare che si brucino con la loro stessa temperatura ed esistono larghe misure per evitare che i componenti smettano di funzionare. Vediamo però quali sono i pezzi, termini ed altro sul come raffreddare il nostro PC.

Ventole…sono solitamente la soluzione più comune per raffreddare il nostro PC. Per quelli Fissi, è possibile aggiungerne di molteplici (finché l’alimentatore può sopportarne) o possiamo sostituire quelle principali con qualcuna più veloce o in materiale più conduttivo. Per i portatili il discorso si limita alla regolare manutenzione e naturalmente all’aggiunta di qualche Stand con ventola. E’ consigliato pulirle almeno una volta all’anno, con pennelli e gettiti d’aria se non volete rischi, oppure smontandoli e oliando i motori interni delle ventoline se sapete farlo.

Ad acqua…una tecnologia sempre in aumento. Addirittura negli ultimi tempi stanno nascendo processori con piccole condutture per poter passare l’acqua direttamente all’interno della CPU. Creato originariamente per Mainframes, potete trovare sistemi simili e in più forme per il vostro PC fisso. Con tubi più o meno spessi o con veri e propri Heat Pipes (tubi in rame), il raffreddamento ad acqua funziona esattamente come quello delle auto, con un vero e proprio radiatore. Naturalmente non è così difficile montarli, ma costano parecchio e hanno bisogno d’essere montati bene (se cola dell’acqua nel vostro PC, pregate che ve ne accorgiate in tempo). Montato un sistema simile però, non dovrete mai più preoccuparvi della temperatura.

Ad immersione…se non ne avete sentito parlare, è per il vostro bene. E’ come il raffreddamento ad acqua, solo che non usa acqua in primo luogo ma materiali che non intaccano i componenti elettrici. Il PC viene difatti immerso in un liquido particolare per il raffreddamento. Siete pronti a raccogliere una sfida? E’ la soluzione adatta per i Super-PC.

Termini miscellanei:

Pasta termica: usata da anni, la pasta termica serve per aumentare la conduttività termica fra il processore e il dissipatore metallico della ventola. Nel corso del tempo può seccarsi, il quale richiede appunto un “repaste” ovvero un ricambio della pasta. Esistono varianti più potenti e duraturi.

Dissipatore: la parte metallica della ventola, nato all’alba dell’informatica per funzionare totalmente senza una ventola (è stata aggiunta dopo). Può essere applicato ovunque, dai piccoli chip della piastra madre alle DDR. Naturalmente prendete bene le misure prima!

Add Comment